mercoledì, Agosto 5

Attentato di Ankara, le immagini dell'esplosione Si pensa al PKK, ma per ora nessuna conferma

0

Un nuovo attentato ha scosso Ankara. Una potente esplosione ha investito un pullman militare vicino ad una base dell’esercito. Il bilancio, confermato da un portavoce del Governo, è gravissimo: almeno 28 morti e 60 feriti. Fra loro ci sono anche civili.
Secondo quanto riportato dalla tv privata ‘Ntv’, l’esplosione è avvenuta al passaggio di un pullman militare a circa 300 metri dal quartier generale delle forze armate, nei pressi di piazza Kizilay. L’area è molto vicina al Parlamento, dove in quel momento era in corso una riunione con Erdogan. Secondo le prime informazioni si parla di un attentato del PKK, ma non c’è la certezza assoluta.
Il Premier Ahmet Davutoglu ha rimandato la sua partenza per Bruxelles per il vertice Ue e ha ordinato alle reti nazionali di dare notizie sull’attentato, oltre a mostrare le immagini. Però eccole arrivare dai canali internazionali.

(video tratto dal canale Youtube di RT)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore