sabato, Agosto 8

Ankara, le prime immagini dell'attentato Il bilancio non è ancora definitivo, ma si parla di almeno 33 morti e 75 feriti

0

Ancora terrore ieri sera in Turchia. Un’autobomba è esplosa vicino a una fermata dei bus nel centro di Ankara. Il bilancio non è ancora definitivo, ma si parla di almeno 33 morti e 75 feriti. 23 persone sono morte sul luogo dell’attacco e mentre le altre 4 durante il trasporto in ospedale. L’attentato è avvenuto tra il parco Guven e la piazza di Kizilay, vicino al luogo dove il 17 febbraio scorso era scoppiata un’altra autobomba, che aveva ucciso 29 persone.

La zona, dopo l’esplosione, è stata evacuata nel timore di un secondo attacco. Secondo la ricostruzione fatta dal governo turco, che ha anche censurato nelle prime ore le immagini, un’auto carica di esplosivo si è schiantata contro un autobus nei pressi di una fermata stracolma di gente. Lì vicino c’erano altre auto, che hanno preso fuoco dopo lo scoppio dell’autobomba. Altre fonti parlano anche di spari subito dopo l’attentato, ma non ci sono conferme su questo. Ecco le prime immagini dal luogo dell’esplosione.

(video tratto dal canale Youtube di RT)

 

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore