martedì, Novembre 12

Accadde Oggi: inizia la storia della Liberia 3 gennaio 1848: Joseph Jenkins Roberts eletto Presidente

0

Gli Stati Uniti d’America devono la propria esistenza anche a quella parte della popolazione nera che, nel corso dei secoli, veniva presa dall’Africa e, in condizioni di estrema indigenza, fra immense privazioni, giungeva nel Nuovo Mondo. Le sofferenze erano però destinate a continuare, se non a peggiorare: inizia così la schiavitù, uno dei capitoli più vergognosi della storia del mondo in generale e degli USA in particolare. Una parte dei loro discendenti decisero però di tornare in quella che loro consideravano casa e che, sebbene non vi fossero mai stati, consideravano alla stregua di una Terra Promessa, dove trovare il riscatto a decenni e decenni di patimenti: sarebbe stata la terra degli uomini liberi o, come venne battezzata, Liberia.

In questo angolo d’Africa, stretto fra le odierne Sierra Leone, Costa d’Avorio e Guinea, i discendenti degli schiavi africani degli Stati Uniti decisero di iniziare un nuovo capitolo della propria vita, senza però dimenticare l’esperienza americana, che li avrebbe per sempre segnati e contraddistinti rispetto alle altre popolazioni africane. La bandiera ricorda  quella statunitense, così come il simbolo e il motto; la lingua ufficiale non poteva che essere quella inglese. Non mancava neanche una certa supponenza dei neri-americani verso le popolazioni locali, considerandosi una minoranza civilizzata con il dovere di guidare la maggioranza non civilizzata.

Joseph Jenkins Roberts divenne il primo Presidente della Repubblica della Liberia il 3 gennaio del 1848, mantenendo il ruolo fino al 1856 (la carica durava due anni e Roberts venne confermato quattro volte di seguito). Fu responsabile dell’espansione della Liberia all’interno del continente africano e del consolidamento della neonata Repubblica, che sotto la sua guida prosperò: il talento nelle relazioni internazionali non gli mancava. Perse le elezioni nel 1856, ma nel 1872 tornò a occupare la massima carica istituzionale liberiana, che mantenne fino al 1876.

La storia della Liberia, così diversa ma non meno complessa rispetto al resto del continente, era appena iniziata.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore