venerdì, Agosto 7

A380, il gigante dei cieli non sarà più prodotto? L'Airbus ne ha prodotti 15 nel 2017 e ha già detto che prevede di ridurre tale cifra a 8. Se non ne costruirà 6, allora il profitto non ci sarà

0

E’ il gigante dei cieli, ma l’Airbus A380 potrebbe non essere più prodotto. Di già? Eh sì, perché se il costruttore non riuscisse a ottenere una commessa a lungo termine dal principale cliente della società per questo tipo di aeromobili, la Emirates di Dubai, allora sarebbe meglio mettere fine alla sua ‘esistenza’.

Emirates è l’unica compagnia aerea con una capacità di acquisto sufficiente per mantenere in vita il programma di produzione dell’A380, ha specificato il direttore delle vendite di Airbus John Leahy, ossia 6 ordini l’anno per 10 anni. La società ha prodotto 15 A380 nel 2017 e ha già detto che prevede di ridurre tale cifra a 8. Se non ne costruirà 6, allora il profitto non ci sarà.

E pensare che per l’Airbus è stato un anno record: nel 2017 ha consegnato 718 velivoli, il massimo storico e gli ordini acquisiti invece sono saliti a 1.109 aerei. Ma sono pochi gli ordini per l’A380. Vanno molto meglio le previsioni per l’A320neo con il quale il produttore europeo punta a 800 consegne nel 2018 contro le 718 effettuate nel 2017.

(video tratto dal canale Youtube della BBC)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.