lunedì, Settembre 28

Somalia, peggiora la carestia, 6 milioni di persone a rischio

0

Più di 6 milioni di persone rischiano di morire di fame e sete in Somalia, secondo l’ONU che ha dichiarato la carestia che colpisce il Paese il peggior disastro umanitario degli ultimi 17 anni. Il Paese non ha visto precipitazioni per anni e la scarsità d’acqua sta portando intere società al collasso.

«E’ stato preoccupante vedere bambini e persone lavorare così duramente per ottenere servizi che noi diamo per scontati, come l’acqua», ha affermato Mahmood Qasim, attivista per ‘Islamic Relief’ una ONG che gestisce gli aiuti umanitari verso la regione. Viaggiando per le strade dei territori colpiti dal disastro, Qasim afferma di aver «chiesto ai locali perchè stessero scuotendo le bottiglie, mentre stavamo passando per la strada… mi hanno detto che sperano che tu gli dia una bottiglia d’acqua».

«Le piante sono tutte morte, e ora anche gli animali cominciano a scarseggiare… il clima è ancora terribile, ora le persone sono estremamente malate», aggiunge Qasim, dicendo che durante la sua permanenza nei villaggi «16 persone sono morte la notte prima, altre 10 sono morte quando ce ne siamo andati».

Video tratto dal canale youtube ‘CBC News‘.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.