domenica, Aprile 5

4 Dicembre: Mattino

0

 

4 Dicembre 1918: Il Presidente USA Woodrow Wilson giunge a Versailles per i negoziati di pace. Il Presidente degli Stati Uniti Wilson giunse in Francia a ridosso dell’inizio della Conferenza di Pace di Parigi per discutere insieme a Gran Bretagna, Francia e Russia, dei nuovi assetti politici alla fine della Prima Guerra Mondiale. con questo viaggio, Wilson fu il primo Presidente statunitense a visitare l’Europa mentre è ancora in carica.  Wilson si impegnò a promuovere la sua idea di riassetto del mondo dopo la Grande Guerra, descritto nel suo programma dei ‘Quattordici Punti’. In esso, il Presidente esprimeva per la prima volta il concetto di ‘autodeterminazione dei popoli’ (secondo il quale una popolazione soggetta a dominazione straniera poteva decidere autonomamente di dichiararsi indipendente o comunque decidere il proprio assetto politico), imponendo il dissolvimento degli Imperi multinazionali di Austria-Ungheria e quello Ottomano.Wilson intendeva cosi sostenerei quei principi di nazionalità (e di Nazione) che avrebbero segnato la nascita della nuova Europa. Nei suoi ‘Quattordici Punti’, il Presidente statunitense  volle istituire quell’assetto mondiale mirato ad assicurare  una pace duratura,  istituendo una corte internazionale, la Società delle Nazioni, avente lo scopo di difendere gli Stati più deboli dall’aggressione di altri più forti.

4 Dicembre 1991: la compagnia aerea Pan Am chiude causa fallimento. La Pan American World Airways, nota come Pan Am, è stata una delle maggiori compagnie aeree statunitensi fin dagli anni Trenta. Alla compagnia aerea si devono molte delle  innovazioni che hanno caratterizzato l’industria del trasporto internazionale di passeggeri, come l’uso degli aerei a reazione, i Jumbo e il primo sistema di prenotazione computerizzato. Icona del XX  secolo  fu fondata nel 1927 dal maggiore Henry H. “Hap” Arnold, che riuscì ottenere un contratto con l’U.S. Mail per la consegna della posta a Cuba. La Pan Am fu la prima azienda a lanciare il Boeing 747, battezzati dall’allora First Lady statunitense, Pat Nixon e raggiunse livelli di grande successo e operatività a livello nazionale e internazionale. La Pan Am era considerata da tutti la compagnia di bandiera degli Stati Uniti, divenendo quindi anche un obiettivo per i terroristi. Ma l’inizio della fine avviene nel 1986, con il dirottamento del volo Pan Am 73 per il Pakistan: in questa occasione sono stati in 20 tra passeggeri e personale di bordo a perdere la vita, mentre altri 120 furono feriti. In seguito, si verificò anche un’ulteriore episodio nel 1988, con il volo Pan Am 103 (Clipper Maid of the Seas), esploso in aria mentre sorvolava la cittadina di Lockerbie, in Scozia: stavolta i morti sono 270. A questo punto, molti viaggiatori cominciarono ad evitare di volare con la Pan Am cominciando ad associare la compagnia al pericolo connesso alla minaccia terroristica. Fu un durissimo colpo per la Pan Am, che il 4 dicembre 1991, dopo lungo patire e quando anche la Delta Air Lines tagliò il suo sostegno, chiuse i battenti, tra l’infuriare di vertenze sindacali e cause legali.

Photo Pan Am by Ralf Manteufel

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore