giovedì, Ottobre 1

Al confine USA-Messico, la popolazione aspetta il muro

0

«Qui ho visto più sorrisi per la vittoria di Trump, che per qualsiasi altra elezione». Il confine tra Stati Uniti e Messico è stato uno dei temi caldi della campagna elettorale per la Presidenza USA, e ora i residenti aspettano con ansia la costruzione dell’annunciato muro che proteggerà la frontiera.

«Non mi interessa più avere la bella vista [sul confine col messico]», afferma Andres Montemayor, poliziotto in pensione e uno dei residenti che possiedono le case proprio accanto al Rio Grande, «l’ho guardata abbastanza».

Nella zona di Del Rio, città di confine, è estremamente facile attraversare la frontiera americana. Il fiume che divide i due Paesi è in diversi punti attraversabile a piedi. I più audaci si procurano barche e ‘salpano’ verso la sponda americana. «Ho visto due barca piena di gente», continua l’intervistato, «ho dovuto prendere il mio BB gun [fucile che spara proiettili di gomma, ndr]per non farli avvicinare… non sapevano sparasse pallini di gomma, e quindi si sono fermati».

I residenti nelle aree confinanti con il Messico sono vittima di continui furti. «Chi si oppone al muro», conclude Andres, «lo fa perchè non ha mai vissuto qui».

Video tratto dal canale Youtube ‘BBC News‘.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.