giovedì, Ottobre 1

3 Dicembre: Sera

0

3 Dicembre 1984: viene pubblicato l’album ‘Do they know it’s Christmas?’ del gruppo musicale Band Aid. Creato a scopi benefici dai cantanti Bob Gedolf e Midge Ure, Band Aid è un ‘megagruppo’ composto da star internazionali della musica, i quali si riunirono per la prima volta nel 1984 per raccogliere fondi contro la fame in Etiopia. L’idea venne a Gedolf dopo che vide un documentario della BBC che descriveva le misere condizioni cui erano ridotti uomini, donne e bambini del Paese Africano. Il cantante irlandese decise così di chiamare a raccolta tutti gli esponenti più illustri del panorama musicale di inizio anni Ottanta, per realizzare un singolo i cui ricavati della vendita sarebbero stati elargiti alla popolazione etiope. Consapevole di poter fare ben poco da solo, decise di chiedere appoggio al cantante degli Ultravox, Midge Ure ed insieme scrissero il brano ‘Do they know it’s Christmas?’.I l 25 novembre, per 24 ore, i ‘Sam West Studios’ di Londra ospitarono la prima registrazione della canzone, ad opera dei cantanti Sting e Simon Le Bon dei Duran Duran, che fecero così da battistrada a tutti gli altri artisti coinvolti alla registrazione corale, da Phil Collins a Bono Vox, passando a George Michael e David Bowie. ‘Do they know it’s Christmas?’ fu l’album più venduto di quel Natale 1984, raggiungendo la vetta delle classifiche dopo solo una settimana dalla pubblicazione. Il gruppo Band Aid si è riunito altre volte (l’ultima nel 2014, nel trentesimo anniversario) con la collaborazione di nuovi artisti, seguendo la missione di Bob Gedolf secondo cui ogni generazione dovrebbe avere una Band Aid. (Clicca qui per vedere il video. Seguici anche su YouTube!)

 

3 Dicembre 1971: l’India dichiara guerra al Pakistan per la ‘questione Bangladesh’. Prima guerra a non essere iniziata a causa della rivendicazione della regione del  Kashmir, fu comunque una conseguenza  della divisione dell’India coloniale britannica, avvenuta nell’agosto 1947, che vide la formazione di due diversi Stati: l’India e il Pakistan, a sua volta diviso in Pakistan Orientale (ora Bagladesh) e Occidentale. Il potere politico era concentrato in Pakistan Occidentale e  i bengalesi avevano difficilmente accesso alle cariche più alte. Le tensioni tra i due Stati iniziarono nel 1970, quando il Governo del Pakistan Occidentale si rifiutò di accettare la vittoria alle elezioni del maggior partito politico orientale, la Lega Awami,  proponendo la nomina di due Primi Ministri separati per le due parti del paese. Fu cosi che la Lega dichiarò l’indipendenza dal Pakistan, cambiando il proprio nome in Bangladesh e avviando la popolazione verso una guerra civile. Gli scontri che seguirono videro il Governo dell’India scendere in campo in appoggio al Governo bengalese, con aiuti economici e militari, occupando rapidamente il Paese con le forze di terra, e attaccando gli avamposti pakistani sia con l’aviazione che con la marina. Le forze pakistane, in inferiorità numerica, si rivelarono incapaci di contrastare  l’attacco simultaneo di India e Bangladesh, arrendendosi così il 16 dicembre 1971.

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore