lunedì, novembre 20

Yemen, tutti in piazza contro l’Arabia Saudita Manifestazioni si sono avute ieri a Sana'a. Poi la decisione di Riad di mettere fine al blocco

0
Download PDF

E’ polemica sulla decisione dell’Arabia Saudita e della coalizione da lei appoggiata di bloccare gli aiuti umanitari verso lo Yemen. Manifestazioni si sono avute ieri a Sana’a, con migliaia di persone che sono scese in strada urlando slogan contro gli arabi.

Dall’ONU intanto risuona un campanello d’allarme sulle terribili conseguenze sulla popolazione yemenita dovute al blocco. Il rischio è che il Paese venga interessato da una grave carestia, la peggiore degli ultimi decenni.

Al momento, sette milioni di persone rischiano di morire di fame e più del doppio necessitano di farmaci e assistenza medica. L’Arabia Saudita giustifica il blocco deciso la scorsa settimana di tutte le vie di accesso con la necessità di impedire che nello Yemen entrino le armi destinate ai ribelli Houthi, dopo che questi ultimi avrebbero lanciato un missile contro Riad.

Proprio dopo le proteste, ieri in giornata la decisione dell’Arabia Saudita di mettere fine al blocco: «Entro 24 ore inizierà la prima fase e riguarderà la riapertura di tutti i porti nelle zone controllate» dal governo riconosciuto a livello internazionale e che la coalizione a guida saudita sostiene.

(video tratto dal canale Youtube di RT)

Commenti

Condividi.