Cultura&Società Video

USA, scuole sempre più islamofobiche

Dopo Virginia, Georgia e North Carolina, anche il Tennessee rimuove l’insegnamento dell’Islam

Advertising

In un momento di crescente islamofobia e pregiudizio nei confronti dei musulmani, il Consiglio di Stato della Pubblica Istruzione del Tennessee, responsabile degli standard accademici, dei materiali e dei contenuti didattici, ha promosso per le scuole pubbliche nuovi contenuti nell’ambito degli studi sociali, in particolare, sull’Islam. Per la precisione, ha eliminato un intero corso per la seconda media, il ‘World Islamic, 400 A.D./C.E. – 1500’ che, secondo molti genitori, contribuirebbe in modo considerevole all’indottrinamento della religione islamica.
Nel corso di un processo di revisione che ha avuto luogo durante l’estate, i membri del consiglio hanno, dunque, accolto le preoccupazioni di molti genitori, sostituendo il corso con un nuovo progetto. Per molti mesi, in Tennessee, l’insegnamento dell’Islam ha seminato il timore che le scuole pubbliche potessero indottrinare gli studenti e indirizzarli verso credenze musulmane.

E il Tennessee non è l’unico stato degli Stati Uniti ad aver ceduto all’islamofobia: studenti e genitori hanno protestato anche in Virginia, in seguito a una lezione sulla calligrafia araba e in Georgia per via di una lezione sui principi fondamentali dell’Islam. Lo stesso è accaduto in North Carolina. Insomma, la paura dell’insegnamento della storia e delle tradizioni islamiche nelle scuole è oggi un fenomeno sempre più diffuso, negli USA e nel mondo. Da questa deriva la tendenza a trascurare e oscurare una parte di storia che, secondo molti ricercatori, andrebbe conosciuta proprio per sradicare la fobia connessa ai fatti recenti degli ultimi decenni. Tra i sostenitori di un approfondimento scolastico della tradizione islamica, Engy Abdelkader, ricercatore ed esperto di islamofobia, ha spiegato: «siamo una società condizionata, la cui unica lente è la violenza e il terrorismo, attraverso la quale molti di noi guardano il mondo islamico. Ma ora più che mai gli studenti hanno bisogno di un’alfabetizzazione religiosa».
(Video tratto dal canale Youtube: wochit news)

Native Advertising

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>