giovedì, giugno 29
EsteriPoliticaVideo

Ucraina, tra crisi continua e aiuti dalla Lituania

La May intanto incontra Poroshenko e conferma il supporto
Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Download PDF

La Corte internazionale di giustizia ha respinto la richiesta dell’Ucraina di misure immediate per fermare il sostegno russo ai ribelli nell’Est del Paese. La crisi in quel quadrante continua a farsi sentire, nonostante i riflettori siano puntati soprattutto su Iraq e Siria.

La Corte comunque prova anche a lanciare un messaggio chiaro a Mosca, invitandola a rispettare le minoranze in Crimea e a mettere fine alla discriminazione contro i Tatari. In particolare si chiede ai russi di «astenersi dall’imporre limiti all’abilità dei Tatari di Crimea di mantenere le sue istituzioni e di assicurare la disponibilità dell’istruzione in linguaggio ucraino».

Due giorni fa l’incontro tra Theresa May e il presidente dell’Ucraina Petro Poroshenko, durante il quale la premier inglese ha ribadito il pieno sostegno di Londra, che è decisa a garantire l’integrità territoriale ucraina rispetto alla Russia. Il presidente, intervenendo alla Chatham House nella capitale britannica, aveva affermato l’importanza delle sanzioni contro Mosca «per tenere i carri armati russi lontani dall’Europa centrale».

Intanto continua il sostegno di volontari alla causa ucraina, in particolare dalla Lituania.

(video tratto dal canale Youtube di Associated Press)

Commenti

Condividi.