Navigazione: USA

EsteriEsteri
Raqqa e il futuro dell’area mediorientale Cosa accadrà in Medio Oriente dopo la caduta di Raqqa? Ne parliamo con il professor Massimo Campanini
di

‘Daesh è stato un fenomeno totalmente diverso da al-Qaeda ma, anche ammettendo che fosse un fenomeno consecutivo rispetto ad al-Qaeda, le cause che hanno provocato, ancora prima dell’emergere di al-Qaeda, l’emergere delle formazioni di lotta armata degli anni ’70, ’80 e ’90 del secolo scorso, sono ancora tutte sul terreno’

EsteriEsteriEsteri
Trump e l’Iran: per il Medio Oriente un gioco ad alto rischio Il giudizio favorevole dell’IAEA sulla condotta di Teheran rischia di fare degli USA il vero 'Stato canaglia'
di

La posta in gioco dietro al compromesso sul nucleare riguarda, infatti, il ruolo che l’Iran deve giocare negli assetti del ‘nuovo’ Medio Oriente; un ruolo che l’amministrazione Obama vedeva in termini di contributo (seppure competitivo) alla stabilizzazione della regione. Trump la pensa diversamente

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Nel sorriso di Xi Jinping si nasconde il roccioso pragmatismo cinese Il XIX Congresso del Partito Comunista Cinese rivela le aspirazioni cinesi nell’epoca dell’egemonia sempre più chiara ed evidente della Cina a livello mondiale
di

Liberismo nel commercio sulle piazze internazionali, mano dura e ferma a Piazza Tienanmen e in tutto il territorio dell’Impero di Mezzo. Cosa nasconde la Cina nelle sue numerose operazioni benefiche nel Mondo?

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Russia nuovo arbitro del Medioriente? L'asse Washington-Tel Aviv intende risolvere la 'questione iraniana' una volta per tutte. Mosca la pensa diversamente
di

Se da una parte Tel Aviv vuole chiudere una volta per tutte la questione della minaccia iraniana, inevitabilmente legata alla guerra in Siria, facendo pressione sul sempre pronto alleato americano; dall’altra Mosca intende mantenere il rapporto delle potenze in gioco nell’area

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Cina: la leadership di Xi Jinping Il 19° Congresso del Partito Comunista Cinese, tra economia, politica interna ed estera. L' intervista a Filippo Fasulo, coordinatore CeSIF e ricercatore ISPI
di

Interpretare quale sia la dinamica di consenso all’ interno del Partito e all’ interno della popolazione sono temi complicati. L’ impressione che si ha è che Xi abbia molto consenso nel Paese, forse più che nei vari circoli all’ interno del Partito. Sono però dinamiche molto complesse.

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Trump, istruzioni per l’uso In un gioco ottuso fatto di ‘muro contro muro’ potrebbe spuntarla di nuovo lui
di

Trump parla alla sua metà (minoritaria, ma vincente) della Nazione. E lo fa sbattendo la porta in faccia agli immigrati, sabotando l’Obamacare, promettendo miracoli sul fronte delle tasse (occhio perché potrebbe addirittura riuscirci), alzando puntualmente i toni con Corea del Nord e Iran, facendo leva su un nazionalismo che lui o chi per lui hanno trasformato nello slogan (geniale) ‘America First’.

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Kirkuk, la perla del Kurdistan in mano irachena, nel disinteresse generale Barzani accusa il partito dell'Unione nazionale curda di aver tradito la causa aprendo le porte all'ingresso dei soldati iracheni
di

I militari di Baghdad hanno trovato una resistenza minima, le truppe curde hanno preferito ritirarsi, vista la preponderanza di fuoco delle truppe di Baghdad, atteggiamento anomalo, come resta da chiarire perchè si siano fatti sorprendere e in numero così esiguo

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Austria: l’Europa continua la sua virata a Destra Catalogna: la Spagna lancia l'ultimatum per il 19 ottobre. GB: Johnson torna ad attaccare le istituzioni Ue
di

Le elezioni austriache e la vittoria di Kurz; i difficili trattati sulla Brexit; le posizioni di UE e USA sull’accordo per il nucleare iraniano; scontri in Kurdistan e tra Siria ed Israele; nuove tensioni in Venezuela; la Russia tenta di mediare con la Corea del Nord

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Stati Uniti vs Iran: una decertificazione che isola? La decisione di Donald Trump e le sue possibili ripercussioni a livello di relazioni internazionali
di

«È giunto il momento per l’intero mondo di unirsi a noi nel chiedere che il governo dell’Iran ponga fine alla sua ricerca di morte e distruzione» la nota della Casa Bianca poche ore prima il discorso di Trump. «Non permetteremo mai che l’ Iran abbia l’ atomica … non commetteremo gli sbagli dei predecessori».

1 2 3 39