Navigazione: Sudafrica

Sudafrica: quando la terra è una cosa seria, e la minaccia di esproprio senza compensazione anche La riforma agraria con la previsione di esproprio senza compensazione rischia di far fuggire gli investitori e far crollare la produzione alimentare, malgrado il Governo continui a rassicurare
di

Il come si affronta e il come si risolverà la questione dei terreni agricoli, secondo Crisis Group, influenzerà il come nel futuro sarà trattata la questione del diritto di proprietà, e di riflesso la crescita economica del Paese

Summit BRICS: l’Africa prima di tutto La guerra commerciale americana contro la Cina potrebbe danneggiare il libero commercio mondiale dei Paesi africani, nel contesto dei quali la Cina, anche nome dei BRICS, punta fondi e sforzi politici enormi
di

Obiettivo: elevare il continente a quarto polo industriale ed economico mondiale, nella consapevolezza che nel prossimo decennio una dura lotta economica, politica e militare verrà giocata in Africa, da una parte Europa e USA, dall’altra Cina e gli altri BRICS

L’acqua sta finendo: la verità sul Sudafrica. Cosa fare per uscire dall’emergenza Sudafrica: solo un approccio coordinato tra Governo, società civile e cittadini può risolvere la crisi idrica
di

Ogni persona in Sudafrica consuma circa 235 litri d’acqua al giorno ed il consumo di acqua pro capite è superiore alla media globale di ben 173 litri. Per uscire dall’emergenza occorrerebbe ridurre il consumo familiare, aumentare la quantità di acque reflue trattate e reintrodotte e sfruttare le acque sotterranee nel settore agricolo

Sudafrica: in tribunale si consuma l’inizio della fine di Zuma Cos’ha rappresentato l’ex Presidente sudafricano per il Paese? Ne parliamo con Dirk Kotze, docente di Scienze Politiche all’Università del Sudafrica
di

Sotto la presidenza di Zuma l’immagine internazionale del Sudafrica è crollata, il Paese che aveva ispirato il mondo con l’idea di pacifica riconciliazione promossa da Nelson Mandela è diventato noto per la leadership corrotta e per un’ampia serie di problemi complessi

Sudafrica: giustizia (parziale) per Marikana mentre il marxismo avanza Il 16 agosto 2012 lo sciopero ad oltranza dei minatori contro l'azienda britannica Lonmin viene brutalmente interrotto dall'intervento della polizia che apre il fuoco sui manifestanti. Il bilancio è atroce: 34 morti e 78 feriti gravi
di

Nessun ufficiale tra quelli che impartirono l’ordine del massacro è stato interpellato. Neppure la Lonmin, prima beneficiaria dell”eccidio. Anche i mandanti politici sono al sicuro trattandosi del ex presidente Zuma e del presidente Ramaphosa.

1 2 3 6