Navigazione: Francia

Esteri
Francia: tutti (o quasi) per Macron
Liberato Gabriele Del Grande: è già in Italia
di

Francia: al primo turno in vantaggio Macron, ma Le Pen spaventa ancora l’Europa; Del Grande, liberato dal Governo turco, rientra in Italia; Corea del Nord sempre più isolata; Mogherini a colloquio con Lavrov per migliorare i rapporti tra Russia ed UE

EsteriEsteri
Francia, elezioni presidenziali: Macron re di cuori?
Il Professor Darnis, esperto dello IAI, spiega il primo turno delle presidenziali francesi e i suoi possibili sviluppi, anche in vista delle elezioni legislative
di

“Se Macron vince, lì si apre tutto un altro gioco. Gioco che deve vedere Macron solidificare la sua offerta, trasformare al massimo il suo partito in modo tale da presentare candidati in ogni circoscrizione”

EsteriEsteriEsteri
Burundi: Trump chiede al Consiglio di Sicurezza ONU di intervenire
La mossa diplomatica potrebbe essere il preludio di una svolta politica o militare, sostenuta da Israele che coinvolgerebbe la East African Community, Unione Africana e Unione Europea con l’obiettivo di rimuovere il regime HutuPower di Nkurunziza
di

Assieme alla lobby ebraica americana Israele sembra aver convinto l’Amministrazione Trump della necessità di un attacco preventivo. Tel Aviv, Washington e le Nazioni Unite sarebbero riuscite a mobilitare la comunità internazionale.

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Chi è Macron? il (forse) Presidente senza partito
39 anni, europeista convinto della necessità di riformare l'Unione, ora ha poche settimane per il ballottaggio e per risolvere il problema principale: darsi un partito per poter governare
di

Macron dovrà lavorare sul doppio binario: da una parte vincere il 7 maggio, dall’altra riuscire a trasformare En Marche in un partito capace di portare a casa il maggior numero di seggi possibile alle elezioni legislative di giugno

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Francia, Macron en marche verso l’Eliseo
Il primo turno delle presidenziali, con una partecipazione di circa l'80% degli aventi diritto, manda al ballottaggio del 7 maggio: Emmanuel Macron e Marine Le Pen
di

L’Europa tira un sospiro di sollievo e punta su Macron, attorno a lui si sta formando un fronte per bloccare Le Pen, i candidati che sono rimasti fuori, ad esclusione di Melenchon, si sono schierati con il giovane indipendente centrista, che però è privo di un partito alle spalle

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Francia 2017: programmi a confronto
I programmi dei cinque candidati principali alla vigilia di un voto di importanza storica
di

Il voto si inserisce in un momento di crisi generalizzata che colpisce sia la Francia che l’Unione Europea: per la prima volta, sembra definitivamente rotto il tradizionale bipolarismo che aveva caratterizzato la politica della V Repubblica

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Presidenziali Francia, i profili dei candidati
Ecco chi sono Emmanuel Macron, Marine Le Pen, François Fillon, Jean-Luc Mélenchon e Benoit Hamon
di

L’ascesa di Marine dopo l’allontanamento del padre dal Front National, la grande carriera di Francois rovinata negli ultimi mesi dallo scandalo che ha coinvolto la moglie, la crescita ‘bloccata’ di Benoît, la svolta centrista di Emmanuel e il socialista deluso Jean-Luc

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Presidenziali in Francia: è lotta all’ultimo voto (e sondaggio)
La partita sembra tutt'altro che scontata, forse mai come questa volta
di

E’ il centrista Macron, candidato di ‘En Marche’, ad essere in testa con il 23% davanti alla leader del Front National Le Pen, che è al 22,4%. Ma occhio alla rimonta di Mélenchon. Alta però la frammentazione della società francese

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Parigi, terrore ISIS nell’urna delle presidenziali
Attentato, ieri sera, contro la Polizia agli Champs Elysees: 1 morto e 2 feriti gravi. L’ISIS vota Le Pen?
di

Quanto peserà questo ennesimo attentato sul voto di domenica? Il ‘combattente’ del Califfato ha scelto il momento e il luogo praticamente quasi perfetto nell’ottica della ‘strategia del terrore’ ISIS

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Congo, rinnovo mandato MONUSCO. Vince la linea Trump.
Significativi i tagli finanziari e riduzione degli effettivi mentre il Congo sta vivendo il periodo più caotico e pericoloso della sua storia.
di

L’esito del voto presso il Consiglio di Sicurezza (risoluzione n. 2348) ha visto trionfare la linea americana del Presidente Donald Trump. Il mandato alla MONUSCO è stato rinnovato fino al 31 marzo 2018 ma sono stati imposti pesanti tagli finanziari che obbligano ad una sostanziale riduzione degli effettivi militari.

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Presidenziali francesi: mercati meno preoccupati
Credit Suisse: scenario europeista il più probabile
di

«riconoscendo questi fattori di rischio, il nostro scenario di base è che la vittoria andrà a un candidato europeista, favorevole alle riforme».