Navigazione: francescotortora

Dove investire nel Mondo, un rebus da affidare a sicuri esperti del settore Per investire all’estero c’è bisogno di conoscenze specifiche e di professionalità di alto profilo, intervista al Prof. Germano Franceschin Docente universitario, consulente in Investimenti esteri e componente di consulting3000.com
di

Investire all’estero presuppone un quorum di conoscenze specifiche e saper maneggiare una serie alquanto estesa di variabili complesse da decifrare e che comunque non proteggono da eventuali rischi in maniera esaustiva. Per evitare di trovarsi impreparati, bisogna conoscere bene il Paese dove investire e saper affrontare con le giuste professionalità tutto lo spettro dei dubbi che si prospettano al potenziale investitore all’estero
[purchase_link id="268580" text="Acquisto" style="button" color="red"]


Se preferisci non acquistare il singolo PDF ma entrare nella nostra Membership (Memberhip Mensile, Membership Annuale, Membership Semestrale e Membership Trimestrale) utilizza i seguenti bottoni.
Accedi Registrati al Membership
Il Made in Italy nella produzione di armi e sistemi di difesa Intervista a Pietro Batacchi, direttore della Rivista Italiana di Difesa RID
di

La qualità tecnica, le innovazioni e le scoperte scientifiche applicate nel settore delle armi e dei sistemi di difesa rendono l’Italia famosa ed apprezzata nel Mondo. Commesse di grande livello e prestigio, il ruolo dell’ASEAN e dell’Asia più in generale tra i mercati più ricercati dove il Made in Italy riceve grande rispetto e stima.
[purchase_link id="268592" text="Acquisto" style="button" color="red"]


Se preferisci non acquistare il singolo PDF ma entrare nella nostra Membership (Memberhip Mensile, Membership Annuale, Membership Semestrale e Membership Trimestrale) utilizza i seguenti bottoni.
Accedi Registrati al Membership
Italia-ASEAN: un rapporto tutto da raccontare Intervista all'ex Premier e Accademico Enrico Letta, Presidente dell'Associazione Italia-ASEAN
di

Le relazioni tra Italia e l'ASEAN, il sesto mercato economico mondiale, finora sono stati caratterizzate da spontaneismo e poca organizzazione a monte. Dopo l'istituzione dell'Unione Europea e la strutturazione dell'ASEAN da Associazione in Unione di Stati del Sud Est Asia molte cose sono cambiate. Ne parliamo con il Presidente di una delle entità maggiormente proattive nel promuovere l'Italia nel Sud Est Asia, l'ex Premier ed Accademico Enrico Letta, Presidente della Associazione Italia-ASEAN.
[purchase_link id="268598" text="Acquisto" style="button" color="red"]


Se preferisci non acquistare il singolo PDF ma entrare nella nostra Membership (Memberhip Mensile, Membership Annuale, Membership Semestrale e Membership Trimestrale) utilizza i seguenti bottoni.
Accedi Registrati al Membership
Mollo tutto e vado a vivere in Thailandia. E’ facile? Dipende Visti, Permessi, Regole, Indagini di mercato: trasferirsi all'estero non è più un'avventura da affrontare a cuor leggero
di

“Basta, mollo tutto e vado a vivere in Thailandia. Lì la vita è più semplice e tutto costa di meno”. E' vero? No. La risposta, che potrebbe a prima vista sembrare eccessivamente tranchant, in realtà, dovrebbe indurre ad un maggior pragmatismo, a maggiore oculatezza e ponderazione.
[purchase_link id="268614" text="Acquisto" style="button" color="red"]


Se preferisci non acquistare il singolo PDF ma entrare nella nostra Membership (Memberhip Mensile, Membership Annuale, Membership Semestrale e Membership Trimestrale) utilizza i seguenti bottoni.
Accedi Registrati al Membership
Corea del Sud: ecco perché mettere al bando i bitcoin Il Governo blocca con una apposita legge le transazioni nella Nazione che ha avviato l'effetto traino nel pompare le monete virtuali nel mondo
di

Le Autorità monetarie e finanziarie sudcoreane hanno emesso un disegno di legge che passerà al vaglio del Parlamento per bloccare quella che viene vista come una dipendenza da droga-bitcoin diffusa ormai a livello popolare. Firmata una petizione da più di 5.000 sudcoreani per impedire il blocco di legge sulle transazioni di bitcoin al punto di paralizzare il sito web del Governo

Malaysia: una transizione che sa tanto di restaurazione Aumentano le critiche verso le misure burocratiche ed amministrative a favore della maggioranza Malay del Paese
di

In Politica come nella società, si parla tanto di periodo di transizione. Ma dura da due decenni e non si constata alcuna evoluzione. Le forme di sciovinismo e la legislazione nazionale chiaramente a favore della etnia maggioritaria Malay dimostrano che oggi la Malaysia è a un punto morto

Anche l’ India reclama un posto al sole nel Mar Cinese Meridionale Non solo il Sud-Est asiatico, ma anche l'India è preoccupata per le sorti della libera circolazione marittima e per la propria flotta commerciale
di

Nel 1991, il 15.6 per cento del PIL indiano, in termini di commercio estero, ha viaggiato verso Ovest attraverso il Canale di Suez. Ma dal 2014, metà del 49.3 per cento del PIL alla voce commercio estero, fu imbarcato via nave attraverso il Mar Cinese Meridionale in direzione dell’Est Asia

Singapore teatro di eventuali attacchi terroristici Servizi di intelligence in allarme, segnali di potenziali attentati o attacchi di matrice IS
di

L’Isola-Stato è considerata potenziale target per i terroristi dell’ISIS e di frange affiliate nel Sud Est Asia perché ha combattuto a fianco della coalizione internazionale contro lo Stato Islamico in Siria e Iraq e quindi essere considerata meritevole della vendetta di frange terroristiche fiancheggiatrici locali o da parte di fighters di ritorno dal Medio Oriente e di varia nazionalità

La difficile vita dei transgender in Indonesia Il Paese musulmano più popoloso al Mondo vede con ambivalenza la comunità LGBT, non mancano violenze e persecuzioni
di

I transgender sono malvisti nell’accesso alle moschee sia agli ingressi nella sezione per uomini sia per quella destinata alle donne. La comunità transgender indonesiana ha suoi propri collegi scolastici e moschee ma le frange politiche e religiose estremiste attuano una persecuzione sempre più forte

Il Nepal ci ripensa: annulla contratti con la Cina e li passa a India e USA Irregolarità nei progetti, il Nepal cancella contratti con la Cina e preferisce guardare a USA, India e Giappone
di

Il Nepal annulla contratti con la Cina, come aveva fatto recentemente anche il Myanmar. La Cina reitera la sua logica di finanziare progettualità infrastrutturali di grande rilievo che Paesi poveri come Nepal, Myanmar e Sri Lanka non possono poi pagare se non con grande difficoltà. In questo modo la Cina influenza le decisioni di sviluppo e le diplomazie dei Paesi asiatici e lì dove investe con grandi capitali