Navigazione: Barack Obama

Esteri
La continuità della politica Usa in Medio Oriente
Gli obiettivi di Washington rimangono gli stessi da oltre 25 anni
di

Nel 2007, il generale in pensione Wesley Clark dichiarò di esser venuto a conoscenza di un piano elaborato dal governo Usa mirante a «far fuori sette Paesi in cinque anni, ovvero Iraq, Siria, Libano, Libia, Somalia, Sudan e per finire Iran».

EsteriEsteri
Usa-Russia: che fare?
Dove porta l'aumento della tensione tra le due potenze
di

Il leader del Cremlino è convinto che la politica muscolare e assertiva condotta da Washington non possa che alienare agli Stati Uniti sempre più simpatie e solidarietà internazionale, e rivelarsi quindi un colossale fallimento sul piano strategico.

EsteriEsteriEsteri
Il ‘doping’ di Wall Street
Cosa c'è dietro la crescita ipertrofica dei listini azionari statunitensi?
di

Dal ricorso sistematico al buyback si evince che ‘le società ammettono, usando il cash per acquistare azioni proprie, di non avere molte idee per un uso produttivo della liquidità o, peggio ancora, di non avere fiducia nel futuro del loro settore’

EsteriEsteriEsteriEsteri
Trump e Cia, Davide contro Golia?
Si allarga la frattura tra Langley e la Casa Bianca
di

Trump pensava di ridimensionare ruolo e funzione della Cia in nome di un accentramento di poteri nelle mani della Casa Bianca. Si trattava, in buona sostanza, di limitare il raggio d’azione dell’Agenzia – e più in generale di tutte le strutture di intelligence – alla sola raccolta delle informazione, lasciando che fossero il presidente e i suoi più stretti collaboratori a elaborare piani d’azione e strategie operative.

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
La controffensiva di Soros in Europa centro-orientale
Il magnate cerca di riprendere l'iniziativa nelle aree calde del 'vecchio continente'
di

Che tra Orbán e Soros non corra buon sangue è cosa nota: dal problema migratorio al tipo di rapporto da costruire con Mosca, i due hanno visioni e disegni politici completamente diversi.

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
All’origine del colossale debito Usa
Da dove nasce questo pesantissimo squilibrio?
di

La causa principale di ciò va individuata negli elevati deficit di bilancio statale accumulati nel corso del tempo, e specialmente negli ultimi decenni. vediamo un pò come si sono creati

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Turchia e USA: tra passato e futuro
Parlano Daniel Pipes e Gareth Jenkins: "Libertà di parola oggi quasi scomparsa"
di

Della situazione odierna del Paese, soprattutto in riferimento ai suoi dossier aperti con gli USA, della sua posizione interna e sullo scacchiere internazionale ne parliamo con due esperti del Medio-oriente

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Tulsi Gabbard, è nata una stella?
Cresce la popolarità della 'indisciplinata' Rappresentate democratica hawaiana
di

Da sempre su posizioni scomode e in netta controtendenza rispetto alla linea ufficiale del Partito Democratico. E fa discutere per il suo sostegno ad Assad

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Trump – Intelligence: rapporto ad alta tensione
Luciano Tirinnanzi:"Pericoloso quando i servizi puntano ad influenzare l’andamento della politica interna"
di

Celebrità, stampa e ora anche i Servizi Segreti: gli avversari di Trump sono molti. Parliamo con Luciano Tirinnanzi del rapporto tra CIA e Governo nell’era Trump.

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Kissinger-Trump: ritorno alla realpolitik?
L'anziano stratega è tenuto in grande considerazione dal presidente
di

Conformemente ai ‘consigli’ del primo, il secondo si sarebbe preparato a concedere sostanziosi vantaggi a Mosca in cambio di un raffreddamento della relazione con la Cina. Ma sarà così?

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Il piano energetico di Trump
La nuova amministrazione scopre le carte
di

Il nuovo governo intende sfruttare i ricchi giacimenti di idrocarburi non convenzionali presenti nel sottosuolo statunitense e ripristinare l’impiego del cosiddetto ‘carbone pulito’. Non mancano i risvolti geopolitici