mercoledì, settembre 19

Surf senza onde? Sì, con l’elettrico Si tratta di una sorta di tavola più corta e tozza dotata però di motore elettrico capace di farci planare sull’acqua

0

Volare sul mare a 60 chilometri orari con una tavola da surf? E’ possibile, ma oggi anche con una elettrica. Tra le prime aziende ad avere questa idea la svedese Radinn, che ha lanciato G2x, la nuova versione del suo surf rivisto in chiave moderna.

Si tratta di una sorta di surf più corto e tozzo dotato però di motore elettrico capace di farci planare sull’acqua senza muovere un dito. La velocità è così estrema che volendo grazie a un’app può essere limitata così da migliorare la sicurezza ma soprattutto far durare di più la batteria. Già in vendita online, costa 9.900 euro. Ma non è l’unico surf elettrico.

C’è infatti anche Carver della Oneon, con i piloti che possono utilizzare un telecomando wireless per controllare la velocità, che raggiunge il massimo a 21 miglia all’ora. Alla massima velocità, la batteria può durare per 20 minuti e quindi impiegare due ore per ricaricarsi.

(video tratto dal canale Youtube di Business Insider)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.