mercoledì, gennaio 17

Pakistan, Hafiz Saeed finisce nel mirino del governo Fondatore del movimento Jamaat-ud-Dawa e considerato dall'India come il mandante degli attentati del 2008 a Mumbai

0

Il governo del Pakistan ha annunciato di voler prendere il controllo delle organizzazioni benefiche e finanziarie collegate al leader islamista Hafiz Saeed, che Washington ha tacciato come terrorista. Si tratta del fondatore del movimento Jamaat-ud-Dawa, e considerato dall’India come il mandante degli attentati che nel 2008 causarono a Mumbai quasi 170 morti.

Tra l’altro Saeed proprio ieri a Karachi ha partecipato ad una vivace manifestazione contro gli Stati Uniti ed il suo presidente Donald Trump, controllata a distanza dalla polizia che ha isolato la zona. La protesta è avvenuta in reazione ad un tweet del capo della Casa Bianca cheha denunciato che gli Stati Uniti hanno «scioccamente dato al Pakistan più di 33 miliardi di dollari in aiuti negli ultimi 15 anni e loro non ci hanno dato altro che menzogne».

(video tratto dal canale Youtube di Al Jazeera)

Commenti

Condividi.
it_ITItalian
it_ITItalian