Cultura&Società Video

L’avanzata cinese sullo spazio

Dalla missione di Shenzhou 11 al telescopio più grande del mondo, la Cina investe sullo spazio

Advertising

Dalla base spaziale del deserto del Gobi, nel nord della Cina, è partita la più lunga missione in orbita mai avviata dalla Cina: due astronauti, a bordo di Shenzhou 11 , hanno lasciato Pechino per un mese sullo spazio, attraccheranno su una stazione sperimentale (Tiangong 2) e rimarranno a bordo per trenta giorni, la permanenza più lunga nello spazio per astronauti cinesi. La missione è parte di un piano più ampio che mira a realizzare il progetto di una stazione spaziale permanente dotata di equipaggio, entro il 2022, che dovrebbe rimanere operativa per almeno un decennio. A bordo dell’astronave saranno condotti esperimenti di medicina e di tecnologia legata allo spazio e saranno inoltre effettuati test per sistemi e processi preparatori all’avvio della stazione spaziale permanente.
L’obbiettivo cinese principale è quello di sviluppare le abilità del Paese nell’esplorazione spaziale, un obbiettivo in linea con la costruzione del più grande telescopio al mondo: FAST, inaugurato il 25 settembre di quest’anno con un diametro di 1.640 piedi (500 metri) e le dimensioni di 30 campi di calcio. Questo colosso tecnologico è in grado di rilevare i segnali radio e, dunque, potenzialmente i segni di vita, provenienti da pianeti lontani.
La Cina è il terzo paese del mondo, dopo Stati Uniti e Russia, a svolgere missioni spaziali con equipaggio, così lunghe e ambiziose, a dimostrazione del fatto che il Paese può contare su una grande disponibilità economica ed un Governo per nulla timoroso. Basti pensare che per costruire il telescopio ci sono voluti 185 milioni di dollari, è stato necessario spianare una piccola montagna e spostare da un’altra parte le quasi 10.000 persone che vivevano in quella zona, per rendere perfettamente ‘puliti’ i segnali radio, nel raggio di 5 chilometri.

(Video tratto dal canale Youtube: euronews)

Native Advertising
Tags: - .

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>