Cultura&Società Video

La Nasa e il problema del bagno ‘spaziale’

C'è bisogno di migliorare il sistema finora adottato sui propri mezzi

Advertising

La NASA ha un problema. Verrebbe da dire la celebre frase ‘Houston, abbiamo un problema‘, ma questa volta il motivo sarebbe più comico. Ebbene sì, la grande agenzia spaziale ha dovuto lanciare un concorso per trovare la soluzione per il proprio… bagno spaziale. C’è bisogno di migliorare il sistema finora adottato sui propri mezzi e sulla stazione internazionale (ISS). E chi ci riuscirà otterrà 30mila dollari.

Dobbiamo dire che attualmente il sistema di scarico nello spazio non è molto complicato: un astronauta per espletare i propri bisogni utilizza una specie di imbuto per urinare e una sorta di aspiratore per le feci. Il problema è che a gravità zero una semplice funzione come quella corporea comporta dei problemi. Il messaggio della NASA è chiaro: «Il pannolone è solo una soluzione temporanea e non è un’opzione sana e protettiva per più di un giorno». Infatti le dermatiti sono frequenti per questo motivo. E ora c’è da correre ai ripari per risolvere una volta per tutte il problema. E allora menti intelligenti di tutto il mondo: unitevi e partorite una buona idea per la NASA. E fate in modo che non venga…scaricata.

(video tratto dal canale Youtube del Wall Street Journal)

Native Advertising
Tags: - .

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>