Cultura&Società Video

La Cina, il motore del turismo sanitario

La classe media cinese sta guardando verso destinazioni occidentali non solo per lo shopping di lusso

Advertising

Cresce il turismo medico e sanitario occidentale. Complice la popolazione cinese, o meglio, i nuovi ‘ricchi’ cinesi, sempre più alla ricerca di servizi di assistenza sanitaria e benessere, negli ospedali e nelle cliniche d’oltremare. Ad un ritmo rapidissimo, la classe media cinese sta guardando verso destinazioni occidentali, come gli Stati Uniti, non solo per shopping e turismo di lusso, ma anche per le prestazioni mediche e sanitarie. Infatti, solo lo scorso anno, quasi un visitatore cinese su 10 è partito negli Stati Uniti con l’intento di accedere ai migliori servizi sanitari, sborsando cifre da capogiro. Secondo il Dipartimento del Commercio statunitense, il numero di visitatori provenienti dalla Cina aumenterà di 7,3 milioni, quasi del 140 per cento, nei prossimi cinque anni, e il turista cinese medio spenderà circa 7100 di dollari per visitare gli USA, il doppio della media dei viaggiatori d’oltremare. Questo perché i suoi interessi comprendono anche il mercato ospedaliero e sanitario. Ma non è solo l’Occidente a destare interesse in Cina: un numero considerevole di pazienti cinesi, più di 79.500, sono stati attirati anche dalla Corea del Sud, per trattamenti di chirurgia plastica.
Proprio in seguito a questi ultimi dati promettenti, il governo della Corea del Sud investirà più di 4 milioni all’anno, per promuovere il turismo medico e attrarre sempre più pazienti cinesi, per spingerli a restare più a lungo per lo shopping, la cucina e i giri turistici. Anche gli Stati Uniti stanno approfittando di questo vento propizio: il Gruppo Shengton di Pechino, questa estate ha annunciato i piani di costruzione di una struttura medica di lusso a Auburn, nel Maine: il Central Maine Medical Center. Questa struttura nasce con l’obbiettivo di soddisfare la classe cinese benestante e prevede un investimento di 40 milioni di dollari, per la ristrutturazione di due ex fabbriche di scarpe, dove sorgerà il centro. Questo garantirà un enorme flusso di entrate per il Maine, ma anche per gli Stati Uniti.
(Video tratto dal canale Youtube: CCTV News)

Native Advertising

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>