sabato, gennaio 20

Kim Jong-un, un inizio 2018 ‘minaccioso’ 'L'intera area degli Stati Uniti continentali è sotto il raggio d'azione nucleare. Che gli Usa non inizino mai una guerra contro il mio Paese'

0

«Sulla mia scrivania c’è un pulsante nucleare»: è cominciata con questa minaccia il 2018 di Kim Jong-un, che torna così ad avvertire gli Stati Uniti, affermando che la forza nucleare della Corea del Nord è ora una realtà e non solo una minaccia.

«L’intera area degli Stati Uniti continentali è sotto il raggio d’azione nucleare. Che gli Usa non inizino mai una guerra contro il mio Paese», ha poi ammonito Kim Jong-un. Pyongyang ha ribadito che i propri programmi di armamento cercano di creare un equilibrio di potere con Washington, ritenuta più ostile verso Pyongyang dall’arrivo di Donald Trump alla Casa Bianca.

Ma il leader nordcoreano ha fatto a sorpresa anche un augurio per il miglioramento dei rapporti con la Corea del Sud: «Le Olimpiadi invernali che si terranno presto nel Sud saranno una buona opportunità per mostrare lo stato della nazione coreana e desideriamo sinceramente che l’evento si svolga con risultati positivi. Quando si tratta di relazioni Nord-Sud, dobbiamo ridurre le tensioni militari nella penisola coreana per creare un ambiente pacifico», ha affermato Kim Jong-un, che poi ha esortato i vicini a porre fine alle manovre militari congiunte che realizza ogni anno con Washington nella penisola coreana.

(video tratti dai canali Youtube di Al JazeeraAssociated Press)

Commenti

Condividi.
it_ITItalian
it_ITItalian