mercoledì, gennaio 17

India: lo smog si combatte anche a ‘ cannonate ‘ Il "cannone anti-smog" emette un getto di acqua atomizzata che può raggiungere anche un'altezza di 50 metri nel cielo

0

Da anni, il problema dell’ inquinamento e dello smog è divenuto, per l’ India, un’ emergenza. Con l’ obiettivo di ridurre il disagio,  le autorità amministrative di Nuova Delhi, la capitale più inquinata del mondo, dove i livelli di inquinamento hanno raggiunto 30 volte il limite raccomandato dall’OMS, hanno dato il via ad una serie di esperimenti, la cui efficacia è tutt’altro che certa.

Tra questi, il cosiddetto “cannone anti-smog” che emette un getto di acqua atomizzata che può raggiungere anche un’altezza di 50 metri nel cielo, in grado di catturare gli agenti inquinanti, come il PM10 e il PM25, e portarli al suolo sotto forma di pioggia. 

Al momento, l’ esito dei primi esperimenti con questo “cannone” è stato deludente: un dei primi test è avvenuto nei pressi di una centralina di rilevamento dell’aria, sotto gli occhi del Ministro dell’ Ambiente indiano Imran Hussain, e il nuovo ‘strumento’ non sembra aver portato benefici.

«Il raggio d’azione di questi apparecchi è molto limitato. Influenza il volume dell’aria nelle immediate vicinanze del luogo nel quale l’acqua viene spruzzata. Quando si spegne l’effetto diminuisce» ha spiegato Vivek Chattopadhyay, il responsabile del progetto, secondo cui sarebbero necessari altri provvedimenti per rendere efficace il “cannone”.

(Video tratto dal canale Youtube IBTimes UK)

Commenti

Condividi.

Sull'autore

it_ITItalian
it_ITItalian