Politica Video

Grecia, nuova crisi: manifestazione ad Atene

Pronte nuove riforme che toccheranno il mondo del lavoro, con privatizzazioni e nuove imposte

Advertising

La crisi internazionale è pronta a piombare di nuovo sulla Grecia, che già da sette anni combatte contro l’austerity con ben tre salvataggi consecutivi e una serie di riforme che hanno messo in ginocchio il Paese. Ieri sera fuori dal parlamento greco, in piazza Syntagma, migliaia di persone hanno protestato contro la cancellazione della contrattazione collettiva e per il ripristino del salario minimo a 751 euro. La richiesta al governo di Alexis Tsipras è quella di rispettare il programma elettorale con cui si era presentato nel gennaio 2015.

Intanto la realtà della Grecia racconta di una crisi sempre più galoppante. Gli istituti di ricerca sociale parlano del crollo dei consumi di carne proprio per risparmiare, mentre sul lato politico il congresso di Syriza ha sancito la riconferma di Tsipras, che però è stato costretto a rassicurare l’ala sinistra del partito, capitanata dal ministro dell’Economia Euklid Tsakalotos, di darle più ascolto e più peso. E ci si appresta a nuove riforme che toccheranno il mondo del lavoro, con privatizzazioni e nuove imposte. Mentre l’agenzia Moody’s ha deciso di mantenere il rating dei titoli di Stato ellenici a livello speculativo a causa dell’incertezza politica. E c’è già chi parla di una nuova grave crisi in arrivo in Grecia.

(video tratti dai canali Youtube di Euronews e RT)

Native Advertising

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>