lunedì, agosto 20

General Electric, arriva il motore a reazione più grande del mondo Il motore ha approssimativamente lo stesso diametro della fusoliera di un Boeing 737 e ospita una ventola di 134 pollici di diametro

0

La General Electric ha condotto il suo primo test di volo del più grande motore a reazione del mondo. Si tratta del GE9X ed è stato provato mercoledì sotto l’ala di un Boeing 747 in California. Il test era stato posticipato a febbraio, dopo che gli ingegneri avevano scoperto un problema di progettazione con il turboventilatore.

Il motore ha approssimativamente lo stesso diametro della fusoliera di un Boeing 737 e ospita una ventola di 134 pollici di diametro, che la General Electric ha affermato di essere il più grande di qualsiasi altro motore commerciale in produzione.

In un comunicato stampa, Ted Ingling, direttore generale del programma GE9X, ha affermato che il volo di prova è stato ‘perfetto’, aggiungendo che la certificazione del motore finale è prevista per il 2019.

La General Electric sta costruendo il GE9X per il nuovo aeroplano a lungo raggio 777x di Boeing, che dovrebbe prendere il volo nel 2020 e ne sono stati già richiesti 700. L’azienda poi ha detto che il motore sarà il più efficiente dal punto di vista del consumo di carburante che l’azienda abbia mai prodotto e il 5% più economico rispetto a qualsiasi motore sul mercato.

 

(video tratto dal canale Youtube di IBTimes UK)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.

Sull'autore