mercoledì, settembre 19

Elezioni Germania, i possibili scenari Il risultato delle urne potrebbero decretare quale sarà l'alleanza di governo se i due partiti maggiori non dovessero accordarsi

0

In Germania ci si prepara ad elezioni ancora tutte da definire. A contendersi la leadership del Paese Angela Merkel, in quota Cdu, e Martin Schulz, Spd, ma c’è grande curiosità anche rispetto a quello che sarà il terzo partito della sfida elettorale del prossimo 24 settembre.

Il risultato delle urne in Germania potrebbero decretare quale sarà l’alleanza di governo se i due partiti maggiori non dovessero accordarsi per riproporre uno scenario che attualmente stanno cercando di scongiurare: quello di una nuova grande coalizione fra Cdu e Spd.

Al momento gli scenari sono vari, e vedono la partecipazione di tre partiti dei partiti minori a una maggioranza di governo. I liberali di Christian Lind potrebbero governare con la Cdu, così come i Verdi guidati da Cem Ozdemir, che potrebbero unirsi a questa squadra, nella cosiddetta formazione Giamaica (dai colori dei partiti). Solo in caso di vittoria dell’Spd con una percentuale superiore al 30%, un’alleanza con la Linke di Sahra Wagenknecht e i Verdi di Ozdemir è possibile.

L’unico escluso da ogni scenario è l’Afd guidata da Frauke Petry e che candida Alice Weidl, esclusa in partenza per le sue posizioni di estrema destra e xenofobe e per le dichiarazioni negazioniste dell’Olocausto di alcuni suoi membri.

(video tratto dal canale Youtube di Euronews)

L’informazione che non paghi per avere, qualcuno paga perché Ti venga data.

Hai mai trovato qualcuno che ti paga la retta dell’asilo di tuo figlio? O le bollette di gas, luce, telefono? Io no. Chiediti perché c’è, invece, chi ti paga il costo di produzione dell'Informazione che consumi.

Un’informazione che altri pagano perché ti venga data: non è sotto il Tuo controllo, è potenzialmente inquinata, non è tracciata, non è garantita, e, alla fine, non è Informazione, è pubblicità o, peggio, imbonimento.

L’Informazione deve tornare sotto il controllo del Lettore.
Pagare il costo di produzione dell’informazione è un Tuo diritto.
"L’Indro" vuole che il Lettore si riappropri del diritto di conoscere, del diritto all’informazione, del diritto di pagare l’informazione che consuma.

Pagare il costo di produzione dell’informazione, dobbiamo esserne consapevoli, è un diritto. E’ il solo modo per accedere a informazione di qualità e al controllo diretto della qualità che ci entra dentro.

In molti ti chiedono di donare per sostenerli.

Noi no.

Non ti chiediamo di donare, ti chiediamo di pretendere che i giornalisti di questa testata siano al Tuo servizio, che ti servano Informazione.

Se, come noi, credi che l’informazione che consumiamo è alla base della salute del nostro futuro, allora entra.

Entra nel club L'Indro con la nostra Membership

Commenti

Condividi.