sabato, luglio 22
EsteriPoliticaVideo

Danimarca, l’estrema destra tiene. E si fa un po’ più estrema

Si fa spazio un nuovo partito: predica l'uscita dall'Unione Europea e chiusure importanti agli immigrati. Si tratta del Nye borgerlige
Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Download PDF

Copenhagen – Il Partito del popolo danese, Dansk folkeparti, estrema destra, è la realtà numericamente più importante della maggioranza che sostiene il premier liberale Lars Lokke Rasmussen. Critico con le istituzioni europee, ma cauto su una possibile uscita della Danimarca, il Dansk folkeparti continua a lavorare per arginare l’immigrazione e ha trovato qualche sponda addirittura nei Socialdemocratici, all’opposizione.

Nel mentre si fa spazio un nuovo partito nell’area di estrema destra. Predica l’uscita dall’Unione Europea e chiusure importanti agli immigrati. Si tratta del Nye borgerlige, Nuova destra.

Secondo i sondaggi il Partito del popolo danese è poco al di sotto del risultato delle ultime elezioni, mentre il Nye borgerlige, nato solamente un paio di anni fa, oscilla attorno a quel 2% necessario all’ingresso in Parlamento.

Commenti

Condividi.