Navigazione: Speciale Mondi di Canapa

Canapa: domani la sottoscrizione del disciplinare di produzione di Infiorescenze Quali i punti più importanti? Risponde Chiara Mina, HACCP Senior Consultant, tra i responsabili tecnici della redazione del testo
di

Quella di domani è la conclusione di una serie di incontri che ci sono stati, ma dove il tavolo si è allargato agli agricoltori e alle associazioni. Diverse sono, infatti, le entità che hanno partecipato e poi hanno condiviso questo disciplinare, dando il loro contribuito, rifinendo e confermando alcuni aspetti di questo disciplinare.

L’OMS e la legalizzazione della cannabis, tra scienza e salute La posizione dell’Italia sulle questioni più urgenti in materia e il rispetto di valori costituzionali internazionalmente tutelati. Intervista a Marco Perduca, ex-Senatore Radicale e portavoce dell’Associazione Luca Coscioni
di

Il punto di partenza sono le tabelle internazionali: attualmente la cannabis figura nelle Tabelle I e IV della Convenzione unica sugli stupefacenti del 1961, ratificata dall’Italia nel 1974

La canapa in Giappone: difetti giuridici e retaggi preconcetti La coltivazione di canapa in Giappone risale all’antico passato ma la legislazione nipponica post II Guerra Mondiale contiene ancor oggi parecchi difetti di definizione, con tutto quel che ne consegue in una coltivazione che s’è andata parecchio restringendo nel Tempo
di

Dopo la fine disastrosa della Seconda Guerra Mondiale e il regime di protettorato temporaneo USA, però, è rimasta una Legislazione parecchio difettosa ed incerta sulle tipologie di canapa coltivabili per usi accettabili e non stupefacenti. Così, nel tempo, gli addetti al settore e l’estensione delle terre destinate alla coltivazione di canapa o semi autoctoni sono andati sempre più restringendo

Quebec, la provincia conservatrice del Canada legalizza la cannabis Anche il Quebec stabilisce le sue linee guida per l’uso di Cannabis, attendendo la decisione definitiva di Ottawa
di

«Il Quebec sarà pronto a legalizzare la cannabis questa estate così come imposto dal Governo Federale», ha affermato Lucie Charlebois, Ministero della Salute Pubblico, che ha ribadito come la decisione della provincia autonomia sia nata per far fede alle richieste del Governo di Ottawa.