Navigazione: Speciale Libia

FederPetroli: endorsment a favore di Saif Gheddafi I lavoratori del petrolio italiano si schierano a favore della candidatura del figlio del Rais, in vista delle prossime Elezioni Presidenziali? Ne parliamo con l'analista Hanne Nabintu Herland
di

Michele Marsiglia, Presidente di FederPetroli (un’associazione di aziende che operano nel settore petrolifero), ha dichiarato che la candidatura di Gheddafi rappresenta uno spiraglio di speranza per la Libia e per il settore dell’industria energetica.

Spietato controllo delle milizie, sofferenza di massa: benvenuti nella Libia post-guerra NATO Intervista esclusiva con Linda Ulstein, portavoce delle tribù libiche: le colpe dell'Occidente, l'orrore di oggi nella Libia degli occidentali
di

“…la situazione nelle prigioni in Libia è veramente orribile. Torture, atrocità, uccisioni e stupri… l’Occidente vuole nascondere il fatto che siano stati proprio loro gli artefici di questo crimine contro il popolo libico e della demolizione della sovranità libica”

Libia: ‘missione impossibile’ di Minniti tra Haftar, Sudan, Algeria Una fonte di ‘DefenceWeb’ spiega: "l'Italia che sta perdendo terreno anche in Sudan sta cercando una alleanza con l'Algeria, la quale preferisce il debole e malleabile Governo di Serraj", l’incontro Minniti e Haftar "segno di debolezza di Roma"
di

L’Italia in Libia sta giocando una partita pericolosa e senza esclusione di colpi per salvaguardare la sicurezza energetica del Paese e gli interessi di ENI, in questo contesto si spiega la missione in Algeria e l’incontro con Haftar del Ministro degli Interni

Libia, l’immigrazione nel tritacarne della guerra per gli idrocarburi
La falsa emergenza migrazione di volta in volta o paravanto o clava, al centro di tutto vi sono gli interessi energetici e geo-strategici; la Libia è il terreno di battaglia
di

Il Governo ha annunciato che saranno stanziati fondi per la cooperazione tesi a creare le condizioni di sviluppo in loco per diminuire l’esodo, fondi che finanzieranno non progetti di cooperazione non nei Paesi origine dell’immigrazione africana in Italia (Nigeria, Senegal, Ghana), ma in Libia… nelle zone dove ci sono i giacimenti petroliferi ancora controllati da ENI

Libia: ENI tra ricatti libici e offensiva franco-russo-egiziana
La morsa attorno all'Italia si sta stringendo: Francia, Egitto, Russia intenzionati a mettere le mani sugli idrocarburi in Libia ma anche in Sudan. Ecco come
di

Parigi, attraverso il Generale Khalifa Haftar, con il sostegno di Egitto e Russia, vuole infliggere un colpo mortale a ENI; Roma al lavoro, intanto ieri il Governo Tobruk ha vietato l’operatività alle imprese italiane in Cirenaica, dove ENI ha i suoi giacimenti

1 2 3 7