sabato, aprile 21

Navigazione: Politica – Esteri

Onu: le ragioni di una crisi
La crisi di credibilità e la sua debolezza spiegata da Mario Del Pero, docente di Storia Internazionale al SciencePo di Parigi
di

Le Nazioni Unite sono in evidente crisi di legittimità. Sono un modello di governance globale centrato sull’idea dello Stato-Nazione, il quale, nell’ordine mondiale corrente, non è più il solo soggetto

Libia: quale ruolo degli Stati Uniti?
Non è facile capire come Trump deciderà di muoversi su questo teatro
di

La questione libica è parte di un più generale processo di ridefinizione degli equilibri internazionali, dal cui esito dipenderà, in larga misura, il ruolo che Washington vi giocherà negli anni a venire

Trump e l’addio all’Obamacare
Il pericolo è che i cittadini con le più gravi forme di cancro potrebbero trovarsi a dover pagare fino a 35 volte di più per l’assicurazione sanitaria
di

da una parte si consente agli stati di rifiutare gli ultimi punti ancora in vigore dell’Obamacare, dall’altra mette a disposizione 8 miliardi di dollari per aiutare gli Stati a offrire assistenza alle persone malate che rischiano di restare senza

Il principe Filippo esce di scena: qualche risvolto politico?
Intervista con Justin O. Frosini, docente di diritto costituzionale all'Università Bocconi di Milano e alla Johns Hopkins University di Bologna
di

Dal punto di vista politico non ha mai inciso in nessun modo. Sarebbe stato molto diverso, in tutti questi anni, se la regina, anche nelle sue tante visite di Stato ed impegni vari, non fosse stata accompagnata da Filippo

Usa-Corea del Sud avvisano (a modo loro) Pyongyang
Navi americane e sudcoreane, tutte schierate in formazione nelle acque del Pacifico, durante una esercitazione, riprese in un video
di

Tillerson afferma che Washington sta preparando nuove sanzioni, ma al tempo stesso è pronta ad avviare colloqui. Intanto i nordcoreani attaccano anche i cinesi

Il destino si accanisce contro la Somalia
Alla vigilia della Conferenza di Londra dei donatori internazionali, l'uccisione del giovane Ministro Abbas Abdullahi Siraji
di

L’uccisione del Ministro è stata definita una ‘tragedia nazionale’; i giovani rappresentano il 75% della popolazione, la morte di Abass è stato un attacco alle loro speranze e ai loro sogni. Si fa più difficile il percorso del Presidente Mohamed Abdullahi Farmajo

Francia, alta tensione: Le Pen nella bufera
Siria, ok a memorandum firmato da Russia, Turchia e Iran. GB, ritiro dagli impegni pubblici del principe Filippo
di

A Dol-de-Bretagne accolta da un fitto lancio di uova da un gruppo di manifestanti. E Macron, che incassa l’appoggio di Obama, la denuncia per l’accusa di un presunto conto alle Bahamas

Arabia Saudita, decisore sempre più globale?
Il nuovo corso della politica estera dell'Arabia Saudita sui principali scenari mondiali: ne parliamo con Giuseppe Dentice, ricercatore ISPI
di

Il rinnovato dinamismo economico-commerciale, culturale e diplomatico potrebbe far acquisire all’Arabia Saudita un nuovo status di decisore sempre più globale, in grado di intervenire e influenzare le dinamiche extra-regionali sempre più interconnesse con lo scenario mediorientale e internazionale”

Discariche: quanto pesa la consuetudine?
L’Italia, da ‘cattivo allievo’ dell’UE a ‘corretto gestore di rifiuti’. Intervista al Prof. Stefano Maglia, docente di Diritto Ambientale all’Università di Parma
di

Come si configura, nel nostro ordinamento, questa fattispecie? Che differenze esistono tra ‘abbandono di rifiuti’, ‘deposito incontrollato’ e ‘discarica abusiva’?

Libano: voto o non voto, è questo il problema?
I libanesi non si recano alle urne per le elezioni parlamentari dal 2009 e lo scoppio della guerra in Siria ha esacerbato le divisioni interne
di

La doppia velocità con cui si muove il Libano è il frutto di un divario sempre più marcato tra politica e società civile.

Usa-Russia: che fare?
Dove porta l'aumento della tensione tra le due potenze
di

Il leader del Cremlino è convinto che la politica muscolare e assertiva condotta da Washington non possa che alienare agli Stati Uniti sempre più simpatie e solidarietà internazionale, e rivelarsi quindi un colossale fallimento sul piano strategico.