Navigazione: Esteri

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Venezuela: il regime di Maduro sull’ orlo del default Quali sono le conseguenze? Quale la possibile soluzione? Quale il ruolo di Russia e Cina? A rispondere Antonella Mori
di

L’ Agenzia di Rating Standard&Poor’s ha annunciato il ‘default’ selettivo’ del Venezuela per il marcato rimborso di 200 milioni di dollari bond. Ad accorrere in soccorso di Caracas, Mosca che, proprio ieri, ha sottoscritto una ristrutturazione del debito che il Venezuela ha con la Federazione Russa:

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Venezuela, la Russia pronta a scongiurare la crisi Firmato l'accordo per la ristrutturazione del debito di Caracas con Mosca per cui 3,15 miliardi di dollari verranno restituiti nell'arco di dieci anni
di

Il debito estero complessivo che il Paese non è più in grado di restituire ammonta a 140 miliardi di dollari. Intanto Caracas si è vista declassare il rating da CC/C a SD/C (default selettivo) da Standard & Poor’s e Fitch

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
La ‘rivoluzione fiscale’ di Trump Si va verso una forte e generalizzata riduzione delle imposte
di

La riforma, con misure quali il taglio radicale della corporate tax e l’esenzione dei dividendi e delle plusvalenze sulle cessioni di partecipazioni, va ad allargare la frattura tra Stati Uniti ed UE, con gli Usa che appaiono sempre meno inclini a sostenere i costi impliciti della propria supremazia geopolitica

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Le ragioni finanziarie dell’interesse statunitense per il Medio Oriente Il Golfo Persico è fondamentale per gli Usa per ragioni che vanno oltre l'energia
di

Disponendo dell’energia necessaria a soddisfare il fabbisogno interno ed anche a guadagnare posizioni in termini di export, gli Usa potrebbero evitare di impiegare le risorse indispensabili a modellare a proprio piacimento gli assetti geopolitici del Medio Oriente

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Usa: riforma fiscale ‘epocale’ entro Natale? La proposta è stata già depositata in Congresso e si annuncia come una delle riforme più importanti degli ultimi 30 anni nel Paese
di

La promessa era di ridurre le tasse per la classe media. La riforma fiscale presentata giovedì al Congresso riduce le tasse per i redditi più bassi, le piccole imprese e le corporations. Il provvedimento dovrebbe essere licenziato entro Natale

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Microcredito indiano: benedizione o fregatura? Prestare piccole somme di denaro per spingere la lotta alla povertà. Sembrava una medicina rivoluzionaria, ma sono arrivati gli interessi dei grandi gruppi economici e finanziari
di

Roodman: ‘ Il reale impatto del microcredito nella lotta alla povertà è pari allo zero. Gli unici beneficiari sono coloro che si arricchiscono alle spalle dei poveri’

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Brexit: costi superiori al previsto Intervista ai professori Marco Lossani e Beniamino Quintieri
di

‘La previsione dei costi è strettamente legata al tipo di intesa che sarà raggiunta con l’Unione europea. In mancanza di un accordo, sarebbero applicate le tariffe stabilite dall’OMC. Queste avrebbero un impatto negativo soprattutto sui Paesi con forti avanzi commerciali, come Italia e Germania’

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Malaysia: polemiche sul PIL ma il vero tema è il ruolo economico della Cina Come gli investimenti cinesi influiscono persino sulla politica e sui poteri decisionali di un Paese amico
di

L’attuale Premier Najib Razak accusato dalle opposizioni politiche di fare il gioco della Cina e di svendere la Nazione pezzo dopo pezzo al colosso asiatico. E’ difficile immaginare che la politica nazionale malese non risenta degli influssi dei potenti capitali cinesi

1 2 3 20