Politica Video

Burundi: parate delle forze genocidarie come nel Rwanda ’94

Dimostrazione di forza in varie città delle forze Imbonerakure. Video esclusivo

Advertising

Il 19 novembre scorso il regime del Presidente Pierre Nkurunziza (in carica illegalmente) ha dato una dimostrazione di forza organizzando, presso la capitale Bujumbura e le principali città del Paese, sfilate militari delle milizie Imbonerakure.

Le sfilate sono inserite in una settimana di mobilizzazione nazionale contro i nemici interni ed esterni del Burundi che è terminata l’altro ieri, 29 novembre 2016. Il Governo ha impedito la presenza di giornalisti straniere alle sfilate e non ha diffuso video al riguardo. ‘L’Indro‘ è in grado di pubblicare in anteprima per l’Italia video e foto relative alla sfilata delle Imbonerakure avvenuta presso la località di Kayanza.

burundi-parate-2

Questi importante documentazione è stata messa a disposizione da un blogger burundese presente alla manifestazione che ha immortalato l’evento con il suo cellulare fingendosi di essere un Ultras HutuPower e simpatizzante di Nkurunziza. La documentazione è stata autenticata da SOS Burundi, una organizzazione di libera informazione formata dal pool degli ultimi giornalisti e blogger burundesi rimasti nel Paese. Operano in regime di clandestinità. Se vengono individuati l’ordine è di abbatterli sul posto.

Le sfilate militari delle Imbonerakure hanno avuto l’obiettivo di dimostrare alla popolazione la forza del regime e la sua determinazione a difendere il sistema razziale nazista del HutuPower. Secondo le informazioni ricevute da fonti protette, alle sfilate avrebbero partecipato circa 3.000 miliziani. Il CNDD-FDD, partito al potere, vanta 30.000 tra uomini e donne iscritte alle Imbonerakure.
I miliziani durante le sfilate brandivano fucili in legno, mazze chiodate, machete, bastoni spacca testa e lance. Alcuni di essi esibivano pistole e fucili. A Bujumbura, Ngozi e Gitega sono comparsi anche alcuni rari RPG lanciarazzi di fabbricazione sovietica. Secondo alcune testimonianze, durante la sfilata organizzata nella capitale si è notata la presenza dell’Ambasciatore russo circondato da individui sospetti (probabilmente consiglieri militari). La Redazione de ‘L’Indro‘ dichiara l’impossibilità di verificare la veridicità di questa informazione che deve essere presa con il beneficio del dubbio.

burundi-parate-3

«Le sfilate delle forze Imbonerakure organizzate dal regime in tutto il Paese confermano i piani genocidarie di Pierre Nkurunziza e del CNDD-FDD. I miliziani Imbonerakure, ufficialmente l’ala giovanile del partito al potere, sono stati per anni indottrinati a ideologie di morte e all’odio etnico contro i tutsi. Una minoranza di questi miliziani ha ricevuto addestramento militare dal movimento ribelle ruandese Forze Democratiche per la Liberazione del Rwanda sia in all’est del Congo (2014) che in Burundi (2015 – 2016). La maggioranza di questi giovani miliziani hanno una età compresa dai 17 ai 30 anni. Sono privi di ogni capacità di fare politica. Sono solo indottrinati da pericolose parole d’ordine per la difesa della Patria contro i tutsi e il Rwanda. All’interno di essi si nota la presenza di veterani della guerriglia di Pierre Nkurunziza che lottarono durante la guerra civile (1994 – 2004). Durante le parate militari le Imbonerakure hanno cantando slogan genocidari contro la minoranza tutsi. Scene identiche avvennero in Rwanda qualche mese prima dell’inizio del Genocidio: 6 aprile 1994». Questo è quanto sostiene SOS Burundi.
L’associazione è attiva su Facebook e Twitter nella denuncia dei crimini contro l’umanità commessi dal regime burundese. Da una settimana ha aperto un sito web SOS Torture Burundi. Un sito creato in collaborazione con l’associazione di avvocati, Dèfenseurs des DroitsDroits de l’Homme du Burundi (DDH) e prevede una partecipazione interattiva dei lettori che possono inviare alla Redazioni notizie, fotografie, registrazioni e filmati che saranno pubblicati dopo attenta verifica. SOS Burundi si sta imponendo sulla scena internazionale come l’unica fonte alternativa di informazione credibile sulla drammatica crisi burundese, sempre più prossima alla Soluzione Finale.

 

Native Advertising

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>