Autore Lea Vettorato

EsteriEsteri
L’incredibile storia del samurai francese che ha servito l’ultimo shogun Jules Brunet, il guerriero francese che ha combattuto fianco a fianco con gli ultimi samurai
di

Quasi quindici anni dopo la sua uscita, L”Ultimo Samurai’ di Edward Zwick compare come un film cult di Hollywood. Oggi, il nome di Jules Brunet è dimenticato in Francia. Ma i giapponesi lo ricordano come il guerriero francese che ha combattuto fianco a fianco con gli ultimi Samurai.

EsteriEsteriEsteriEsteri
L’ombra delle mafie cinesi su Parigi
La mafia asiatica prospera in Francia
di

La criminalizzazione della triade inizia nel XIX secolo, dopo la rivolta dei Boxer (1892), quando i suoi membri si impegnano in varie attività criminali per assicurare la loro immediata sopravvivenza.

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
La Francia rifiuta di rendere gli oggetti reali al Benin
'Come se l'Italia richiedesse i dipinti rubati da Napoleone e l'Inghilterra la resa della Normandia'
di

Per la prima volta nella storia, una ex colonia africana ha chiesto ufficialmente il ritorno di troni, statue e gioielli saccheggiati nel 1892 e ora in mostra presso il Museo del Quai Branly. Parigi sostiene i suoi diritti e rifiuta. Perché?

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
2017 l’Europa di fronte al terremoto di una nuova rivoluzione francese?
"1789 e 2017 hanno in comune l'avversità del popolo verso le elite"
di

“Non ci sarà nessuna rivoluzione. Ma se vogliamo che ci sia qualcosa di diverso dal caos delle espressioni di rabbia cieca nei prossimi anni, abbiamo davanti a noi un grande sforzo di intelligenza collettiva da produrre”

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Il ritorno degli jihadisti in Francia: cause ed effetti
Il deputato e ex-magistrato Marsaud: "Dobbiamo ritirargli la nazionalità francese"
di

“Anche se il Belgio è il più rappresentato in termini di rapporto con la popolazione, la Francia è il più grande fornitore Europeo”

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Islam radicale: il governo si preoccupa delle scuole musulmane
Finanziate dai Paesi del Golfo, i Fratelli musulmani hanno il dominio sugli studenti e sul loro insegnamento
di

Ovunque, nelle periferie di grandi città, emergono progetti, spesso piccole scuole, con una o due classi e quindici studenti. Ma il movimento è ben avviato