Autore Francesco Tortora

EsteriEsteri
La Cina sta schedando tutti gli Uiguri Vasta raccolta di dati sensibili, compresi campioni di sangue e DNA di tutti i cittadini Uiguri tra i 12 e i 65 anni
di

Pechino sottolinea che i separatisti Uiguri siano legati ad organizzazioni terroristiche islamiche all’estero. Per alcuni esperti, in realtà, il governo da tempo usa lo spauracchio del terrorismo separatista Uiguro e del terrorismo a sfondo religioso per giustificare la propria azione repressiva verso la dissidenza nello Xinjiang

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Il Nepal ci ripensa: annulla contratti con la Cina e li passa a India e USA Irregolarità nei progetti, il Nepal cancella contratti con la Cina e preferisce guardare a USA, India e Giappone
di

Il Nepal annulla contratti con la Cina, come aveva fatto recentemente anche il Myanmar. La Cina reitera la sua logica di finanziare progettualità infrastrutturali di grande rilievo che Paesi poveri come Nepal, Myanmar e Sri Lanka non possono poi pagare se non con grande difficoltà. In questo modo la Cina influenza le decisioni di sviluppo e le diplomazie dei Paesi asiatici e lì dove investe con grandi capitali

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Il Papa e la Comunità cristiana ancor più sola in Myanmar e Bangladesh Dopo aver pronunciato la parola Rohingya ora i cristiani temono ritorsioni, soprattutto in Myanmar
di

Secondo gli analisti, la visita del Santo Padre e le sue espressioni a favore dei Rohingya hanno certamente destato l’interesse mondiale ravvivandolo ma allo stesso tempo, senza risolvere la situazione, ha messo anche in difficoltà ulteriore la comunità cristiana a cavallo dei due Paesi visitati

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Papa Francesco accolto in Bangladesh con la scomparsa di un sacerdote Dopo aver visitato il Myanmar e dato il proprio contributo alla causa dei Rohingya nonostante i proclami minacciosi delle frange estremiste birmane, il Santo Padre vola verso il Bangladesh dove viene accolto con la notizia della scomparsa di un sacerdote cattolico
di

In Bangladesh si discuterà della promozione del dialogo tra le varie forme di credo religioso e del supporto da dare ai Rohingya al confine ma anche del valore delle persone di ogni età costrette in condizioni di lavoro non rispettose della dignità degli esseri umani. Il Bangladesh, sta diventando sempre più la piattaforma di connessione delle frange più estremiste e terroriste dell’intero Sud Est Asia

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Papa Francesco, Aung San Suu Kyi, i Rohingya e il Myanmar Intervista alla professoressa Cecilia Brighi, che ha fondato da qualche anno l'Associazione Italia Birmania Insieme
di

‘Rakhine, il problema è stato affrontato dalla parte civile del governo, con le dovute attenzioni. Ma si evidenzia solo la parte negativa. Stupisce che solo ora i media parlino di genocidio o di pulizia etnica. Mi chiedo dove erano quando c’era veramente una politica della giunta che mirava alla cancellazione di alcune minoranze etniche’

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Papa Francesco in Myanmar: un viaggio pieno di insidie e già accolto con minacce Monaci estremisti buddhisti minacciano il Papa sulla questione dei Rohingya. Ma stavolta è il Myanmar a rischiare nuovamente l'isolamento
di

Più che le minacce del Ma Ba Tah nei confronti del Papa, bisognerà verificare quale sarà il ‘peso’ degli imbarazzi del Ministro degli Esteri birmano Aung San Suu Kyi, del Governo birmano e bisognerà verificare come si comporterà il vertice dello Stato Maggiore birmano

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
La via totalitaria della Cambogia e la mano dura di Hun Sen Disciolto il partito di opposizione, arrestati giornalisti non allineati, leader politici d'opposizione in fuga verso l'estero o condotti in carcere
di

La Suprema Corte di Cambogia discioglie forzosamente il partito di opposizione Cambodia National Rescue Party. Blinda le prossime elezioni che si terranno il prossimo anno. La Comunità internazionale è ancora silente. Continua la campagna di arresti tra i giornalisti e gli operatori dei media non allineati

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Trump in Asia: non è tutto oro quello che luccica Proteste in Corea del Sud e Filippine, Trump salutato come un 'fascista imperialista'
di

Nelle Filippine hanno protestato i membri del movimento politico Bagong Alyansang Makabayan, un’alleanza di formazioni politiche di Sinistra e vari attivisti di Sinistra che nell’agone politico che ha ‘partorito’ Duterte Presidente sono stati sconfitti nelle urne