Autore Francesco Snoriguzzi

Esteri
Terrorismi islamisti: i casi di Finlandia e Russia
I recenti attacchi terroristici ci mettono di fronte a casi e situazioni tra loro differenti
di

La Finlandia, con cinque milioni di abitanti, ospita un numero molto basso di mussulmani; la Russia è da secoli uno stato sovranazionale e, fin dai tempi dell’Impero zarista, ospita intere popolazioni di religione mussulmana

EsteriEsteri
Spagna: l’attentato che cambia le carte in tavola
Con Marco Lombardi, dell'ITSTIME, analizziamo le peculiarità di un attentato rivelatore
di

C’è una guerra che l’Islam ha scatenato al suo interno nei confronti della quale noi siamo delle ‘vittime collaterali’; è in atto un ‘Terza Guerra Mondiale a capitoli’ che si sta combattendo soprattutto sul piano economico e che non permette di fare chiarezza sul piano del conflitto

EsteriEsteriEsteri
Le Grandi ‘Manovre’ d’Egitto
Dopo mesi di isolamento, l'Egitto sembra ritornare al centro della politica regionale
di

In pochi giorni, l’Egitto sembra essere riuscito ad uscire dall’isolamento politico e a ritrovare il ruolo di protagonista nell’aera a cui aspirava: la ragione di questi risultati sono da ricercarsi nel ruolo che Il Cairo ha saputo ritagliarsi in Libia e non solo

EsteriEsteriEsteriEsteri
Corea del Nord-USA: la Cina si dichiara neutrale
Venezuela: Maduro, insignito del potere dall'Assemblea Costituente, tende la mano a Trump
di

La dichiarazione di neutralità della Cina lascia campo libero agli USA contro il Nord-Corea? Venezuela: Madura cerca la pace con Trump? UE tra populismo e migrazioni. Attacchi terroristici nel mondo islamico. Elezioni in Kenya.

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Greenpeace: davvero “paladini dell’ambiente”?
Un recente studio del centro CESTUDEC e del École de Guerre Économique solleva forti dubbi sull'operato della ONG
di

Greenpeace sembra disposta a sfruttare qualsiasi fonte di sostentamento seguendo l’antico principio dell’Arte della Guerra secondo cui «il nemico del mio nemico è mio amico»; d’altro canto, la deriva liberista che ha investito tutti i Paesi sviluppati a partire dagli anni ’80 ha fatto sì che qualsiasi emergenza, sia essa ambientale o sociale, economica o umanitaria, possa essere vista come un’occasione di guadagno

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Corea del Nord: minacce nucleari agli USA e ai loro alleati
Venezuela: il Governo reagisce all'attacco dei ribelli a Valencia
di

Corea del Nord sempre più isolata; il Venezuela dolo il tentato Colpo di Stato militare; la politica estera ed interna dell’UE; tensioni diplomatiche tra USA e Russia; Siria, Israele, Giordania, Palestina; elezioni a rischio in Kenya

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Cina in Medio Oriente: un nuovo protagonista?
Con Stefano Vernole, del Centro Studi Eurasia Mediterraneo, parliamo dell'influenza cinese nell'area mediorientaleCon Stefano Vernole, del Centro Studi Eurasia Mediterraneo, parliamo dell'influenza cinese nell'area mediorientale
di

L’interessamento di Pechino per una risoluzione del conflitto israelo-palestinese ci dice molto sulla volontà cinese di entrare a pieno titolo e con peso sempre maggiore in un teatro che, fino ad ora, l’aveva visto sempre nel ruolo di attore comprimario

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Brexit: l’Unione Europea respinge la proposta della Gran Bretagna
Iraq: annunciata la liberazione di Mosul, ma si combatte ancora
di

Il Parlamento Europeo boccia la proposta inglese sulla Brexit; Mosul è libera, ma il futuro dell’Iraq appare incerto; Trump e i problemi con il ‘Russiagate’; numerosi arresti di oppositori in Turchia; Liu Xiaobao in fin di vita

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
G20: gli USA corrono da soli?
Con Giampiero Gramaglia dello IAI analizziamo i possibili scenari che usciranno dal Vertice di Amburgo
di

I Grandi portano più le divisioni emerse a Taormina che non un fronte comune, anche se è possibile che su alcuni temi relativamente ‘ininteressanti’ e contingenti, come la minaccia rappresentata dalla Corea del Nord, si ricostituisca la relativamente facile e superficiale unità della lotta contro il terrorismo

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
UE: vicino l’accordo sui migranti
Trump tra polemiche e social-network: nuovo attacco ai media
di

Italia, Francia e Germania fanno asse in UE per una soluzione della crisi dei migranti; USA, nuova polemica su Trump per l’attacco alla CNN; la prima volta di Macron al Congresso; la politica estera della Cina; la lotta a Deash; Venezuela e Chile

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
La Guerra Fredda e la Musica Contemporanea
La censura occulta del mondo occidentale negli anni della Guerra Fredda
di

La scelta dell’estetica ufficiale atlantica ricadde sull’estetica che, per le sue posizioni estreme, si allontanava di più dal modello del realismo socialista: la scelta astratta. Si è trattato di una sorta di censura non ufficiale, fatta di indottrinamento forzato, violenza psicologica e ostracismo dei ‘dissidenti’

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriItalia
Esiste un mercato della musica classica?
Tra musealizzazione ed isolamento: dove sta andando il mercato della musica classica?
di

Astratti dalle condizioni storico-economiche e dalle funzioni socio-antropologiche da cui presero forma, gli spettacoli di musica classica, siano essi concerti sinfonici, opere o balletti, risultano generalmente freddi e poco coinvolgenti per il pubblico odierno

1 2 3 5