Autore Redazione Video / mcs

Cina e Bolivia: il rapporto diventa sempre più stretto Cooperazione Cina-Bolivia: tra cultura, scienza e tecnologia
di

La Cina e la Bolivia stanno lavorando per una più stretta cooperazione nel settore energetico; un’importante società di costruzioni cinese ha, infatti, contribuito alla costruzione di una centrale idroelettrica nel Paese del Sud America. Il presidente boliviano Evo Morales e Liang Yu, ambasciatore cinese in Bolivia, hanno partecipato alla cerimonia operativa della centrale idroelettrica di San Jose lo scorso 17 gennaio. La centrale è stata costruita dalla Power Construction Corporation of China (Powerchina).

Canapa: andiamo sul campo. Ecco la fresatura La fase della fresatura della canapa in un campo di 'Carmagnola' nelle Marche
di

Nel periodo invernale, in questa coltivazione, si è usato il metodo del sovescio, ovvero, si è piantato del favino: questo significa assenza di ogni diserbante e concimazione completamente naturale. Inoltre, significa anche un terreno ricco di azoto, proveniente direttamente dal metodo suddetto. Ma vuol dire anche crescita di infestanti che, da un lato, certificano il bello della natura piena ma, dall’altro, rendono la produzione più difficoltosa. Per questo si passa alla fresatura che consente di separare le fila di piante di canapa senza danneggiarle, per una resa migliore.

Il 18esimo vertice dell’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai si terrà a Qingdao A Qingdao, i leader, insieme per la cooperazione
di

«Il presidente Xi Jinping offrirà un banchetto agli ospiti e presiederà rispettivamente i colloqui ristretti e quelli allargati, con l’obiettivo di un approfondito scambio di opinioni sulla cooperazione in vari settori in questo nuovo contesto storico e su importanti questioni internazionali e regionali. L’appuntamento sarà importante per raggiungere dei consensi e coordinare le attività, promuovere il rafforzamento della cooperazione nel quadro della SCO in questa nuova epoca e contribuire ulteriormente alla pace e allo sviluppo della regione».

Ungheria: continua il dibattito sulla politica migratoria Migrazioni e politica in Ungheria: il dibattito non si ferma
di

Ancora un passo avanti per la politica migratoria dell’Ungheria. Il parlamento ungherese ha iniziato, infatti,  a discutere le bozze di legge che criminalizzerebbero coloro che aiutano gli immigrati senza documenti. La legge andrà a colpire quello che il Governo di destra del primo ministro Viktor Orban crede sia un sistema di giro di vite sull’immigrazione. La controversa serie di misure, note collettivamente e informalmente come il disegno di legge “Stop Soros”, è stata discussa dai politici nella capitale Budapest.