Autore Helodie Fazzalari

Esteri
Argentina, sottomarino Ara San Juan: cosa è successo? Ipotesi e speranze Intervista a Franco Iacch, analista accreditato con il Ministero della Difesa e con la NATO, che ha collaborato con i contingenti militari dell’Alleanza
di

‘Nella fortunata ipotesi che l’unità dovesse essere affondata con un’integrità strutturale dello scafo, e con ricarica e ricircolo dell’aria, effettuati pochi minuti prima dell’immersione, la scorta di ossigeno potrebbe bastare al massimo per 10 giorni. Se fosse affondato nell’oceano Atlantico, profondità e pressione non lascerebbero scampo’