Autore Gianmarco Cenci

Italia
Calcio: non sarà più un Paese per (Ta)vecchi. Lo sarà per i giovani? La scossa che ha colpito il calcio italiano è l’occasione per fare una rivoluzione, a partire dai settori giovanili
di

La mancata qualificazione della Nazionale al Mondiale di Russia ha fatto esplodere tutte le tensioni presenti all’interno del sistema-calcio. Ci sono vari punti di cui il nuovo Presidente si dovrà occupare e uno dei nodi fondamentali della propria Presidenza dovrà essere una riforma delle giovanili

ItaliaEsteriEsteriEsteri
Accadde Oggi: Canale di Suez, dividere due Continenti per unire il Mondo 17 novembre 1869: l'inaugurazione. Lungo 193 chilometri, profondo 24 metri e largo poco più di 200 metri, oggi è percorribile da 78 navi al giorno
di

Quello della seconda metà del XIX secolo si apprestava a essere un mondo globalizzato. C’era bisogno quindi di velocità, i ritardi di pochi giorni iniziavano a essere considerati intollerabili: il canale di Suez risponde a questa esigenza

ItaliaEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriItalia
Calcio: Italia fuori dal Mondiale, cosa rischieremmo? Se la Nazionale non riuscisse a qualificarsi, non sarebbe solo un problema d’immagine
di

A Coverciano si teme che la Nazionale Italiana di calcio si produca in un indesiderato recupero vintage del 1958, quando non si qualificò al Mondiale. Il danno potrebbe essere molto più forte a livello d’immagine e delle ripercussioni economiche che una mancata qualificazione al Mondiale potrebbero provocare

ItaliaEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriEsteriItalia
Lotti-Hood: nuovi criteri per i diritti tv della Serie A La legge Lotti toglierà ai ricchi per dare ai poveri: proviamo a spiegarla
di

Il sistema-calcio in Italia si regge principalmente sulla distribuzione dei diritti televisivi. La riforma si pone l’obiettivo di creare un campionato più equilibrato e più valorizzato, ma senza una visione di insieme da parte della Federazione e senza una politica coraggiosa e comune, il rischio è quello di una riforma che, pensando alla competizione interna, affossi la competizione internazionale