Autore Cesare Germogli

Italia
Eritrea: là dove l’Italia non ha coraggio
Fulvio Grimaldi ci racconta l'Eritrea che non trapela in Occidente, Paese che per 'aiutarli a casa loro', meglio se li "lasciamo fare!", visti i danni fatti
di

“Non abbiamo avuto la forza e il coraggio di approfittare della condizione di potenziale partnership privilegiato con un Paese chiave nell’area del corno d’Africa, e questo per sottostare agli interessi delle multinazionali e dei centri di potere economico occidentali”

ItaliaItalia
Fare per Fermare il Declino: cos’è rimasto di quelle idee?
Temi come la riduzione della spesa pubblica, come ci spiegano Michele Boldrin e Sandro Brusco, sono spariti (se mai ci fossero stati) dal dibattito politico italiano
di

‘Nel dibattito politico attuale l’Italia di fatto si è assolta, mentre noi dicevamo che il problema prima di tutto è nostro, siamo noi’. ‘Un Paese il nostro dove non c’è mai stato un consenso di massa verso quelle posizioni, liberali e liberiste’

ItaliaItaliaItalia
Referendum ed Italexit: ecco perché non si può fare
Con il costituzionalista Paolo Veronesi facciamo chiarezza su un ipotesi che, allo stato attuale, non è nemmeno attuabile
di

‘Non solo non vi sarebbe nessun effetto ma, allo stato attuale, non vi sarebbe nessuna base giuridica per organizzare una consultazione di tal genere. Un simile referendum non è contemplato dal nostro ordinamento’

ItaliaItaliaItaliaItalia
Autonomia di Veneto e Lombardia: risvolti giuridici e opportunità politica
Cesare Mainardis ci parla dei risvolti giuridici modesti che i referendum di Veneto e Lombardia potranno avere, a differenza di quelli politici che potranno essere rilevanti
di

Secondo il professor Mainardis “non sbaglia chi definisce questi referendum del tutto inutili dal punto di vista giuridico, ma forse utili dal punto di vista politico. Utili a chi, e per che cosa, è poi una domanda che devono farsi gli elettori di quelle Regioni”

ItaliaItaliaItaliaItaliaItalia
Cyberbullismo: verso una legge che non può più attendere
Con l'avv. Eleonora Nocito analizziamo i punti forti del Ddl che, tra le altre cose, facilita l'eliminazione di contenuti sensibili in rete
di

‘Il disegno di legge è ispirato ad un diritto mite, centrato sui minori che prevede misure di carattere non repressivo ma rieducativo anche per quei ragazzi che spesso inconsapevolmente, per la loro giovane età, si rendono responsabili di condotte dai risvolti penali’

ItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItalia
Chernobyl 31 anni dopo: cosa resta del piano (e del problema) nucleare in Italia?
Tra un progetto abbandonato e il problema scorie radioattive, per l'Italia il tema energia nucleare presenta ancora aspetti problematici
di

Che quota di produzione energetica abbiamo abbandonato trent’anni fa con quel primo referendum abrogativo? Nel 1986 si ebbe un picco per il quale la produzione di energia elettrica da questa fonte si attestava sul 4,5% del totale, che fu compensata con l’aumento dell’utilizzo di combustibili fossili

ItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItalia
Laurea in giurisprudenza: la lunga strada verso una riforma
Con la presidentessa del CNSU Anna Azzalin analizziamo gli aspetti critici di un corso per il quale l'organo ha approvato una proposta di riforma
di

‘Serve diminuzione dei crediti formativi vincolanti. Questo per, da un lato aumentare i crediti per insegnamenti che meriterebbero più attenzione dato il contesto attuale, dall’altro per aprire agli studenti la possibilità di caratterizzare il proprio percorso con crediti liberi’

ItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItalia
Educazione civica, questa sconosciuta
Intervista alla presidentessa dell’Associazione Valeria, Anna Maria Paracchini
di

‘Così com’è concepita attualmente di fatto non è attuata. Non è implementata per assenza di strumenti adeguati per chi dovrebbe insegnarla. L’importante è far uscire dalla scuola dei cittadini competenti e consapevoli sull’importanza e sul significato di partecipare ad una società’

ItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItalia
Gioco d’azzardo e pubblicità: il Governo risponde all’ADOC
La risposta istituzionale, affidata a Pier Paolo Baretta, alle perplessità sollevate dall'Adoc
di

Il percorso avviato dovrebbe portare alla proibizione totale delle pubblicità, ma deve essere graduale perché ‘paradossalmente un eccesso di volontà politica verso quella direzione rischia di essere controproducente’

ItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItalia
Scommesse e gioco d’azzardo: il grido d’allarme dell’Adoc
Numeri mostruosi in Italia. La lettera alle Istituzioni che racconta le varie sfumature del problema
di

Un fenomeno che dirama i suoi effetti nel campo della salute pubblica, ma anche in quello della cultura, o meglio della mentalità di una generazione più sensibile che mai ai messaggi veicolati attraverso i media

ItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItalia
Emiliano e M5S: tentativo di Compromesso Storico 2.0?
Secondo Giovanni Orsina un accordo di governo con il PD non converrebbe al M5S
di

“Se il M5S andasse bene alle elezioni”, dice Giovanni Orsina, “allora la loro opzione dovrebbe diventare quella del tanto peggio tanto meglio”. Allearsi al PD per governare li renderebbe un partito dell’establishment

ItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItaliaItalia
Il futuro sta nel reddito di cittadinanza?
La professoressa Simonetta Renga: "Assenza di minimo garantito è grande mancanza del nostro Paese"
di

Simonetta Renga: “è un errore pensare che le prestazioni sociali, tipo reddito minimo, possano compensare delle politiche economiche sbagliate”.