Autore Giulia Di Marcantonio

Esteri
Probabile incertezza per i ‘Grandi 7’ in transizione
L'intervista a Roberto Aliboni, Consigliere Scientifico IAI per Medioriente, Mediterraneo, e Relazioni transatlantiche
di

” C’è un nuovo Presidente statunitense, un nuovo Presidente francese, l’Europa è in crisi, la Gran Bretagna sta uscendo dall’Europa, quindi credo che siano tutti quanti così perplessi e incerti su quale sia il mondo in cui vivono che le dichiarazioni che verranno fuori da questo G7 saranno magari numerose ma tutte abbastanza generiche”

EsteriEsteri
G7 tra Libia, migranti, terrorismo e Russia
Intervista a Umberto Profazio, membro dell' Institute for Strategic Studies e International Institute for Strategic Studies
di

‘Non verranno prese delle decisioni importanti per quanto riguarda la Libia, penso che i temi sull’agenda siano altri, penso che il principale attore interessato alla questione è sicuramente l’Italia, ma il disinteresse degli USA inciderà’

EsteriEsteriEsteri
Trump in Arabia Saudita: un viaggio d’affari con risvolti religiosi
A colloquio con Giampiero Gramaglia, ex-direttore dell'Ansa, membro del consiglio direttivo dell'Istituto Affari Internazionali-IAI- ed esperto di politica USA
di

Intervista esclusiva a Giampiero Gramaglia, ex-direttore dell’Ansa e membro del consiglio direttivo dell’Istituto Affari Internazionali (IAI), un’analisi delle conseguenze regionali della visita di Donald Trump a Riyad

EsteriEsteriEsteriEsteri
Trump in Arabia Saudita: la strategia del riavvicinamento
Due i vertici a cui presenzierà l'americano: uno del Consiglio di Cooperazione del Golfo, l'altro con 37 leader sunniti
di

La due giorni darà nuova linfa ai rapporti con lo storico alleato statunitense, ma proverà anche a riunire Usa e musulmani contro una minaccia comune, il terrorismo. In generale però la posizione che prenderà ‘The Donald’ rischia di sconvolgere e destabilizzare l’assetto della regione

EsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriItalia
Intelligence: perché serve il rilancio delle ‘fonti umane’ in Italia
A colloquio con Sergio Germani, Direttore dell'Istituto Gino Germani
di

‘E’ fondamentale contribuire a rilanciare questo settore, che diventerà sempre più importante, soprattutto nella lotta e nella prevenzione del terrorismo…Una delle principali sfide è sviluppare la Humint e crearne una forma proprio specifica dell’Intelligence’

EsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriItaliaEsteri
America Latina: un’alternativa democratica sindacale
Nuovo sindacalismo avanza in America Latina, ne parla Oscar Olivos
di

“E’ necessario un cambio generazionale, in cui i giovani dirigenti sindacali…non vivano in funzione del passato… Non c’è più una lotta di classi sociali ….ed è dovuto dalla globalizzazione…C’è bisogno di un sindacalismo moderno, democratico ed inclusivo”

EsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriItaliaEsteriEsteri
America Latina: Maduro uno dei tanti falsi profeti
Un processo di democratizzazione nel continente sudamericano non è una battaglia persa
di

Anche se volesse, non potrebbe garantire uno stato di benessere ai venezuelani e nessun Paese dell’America Latina – ad eccezione di Cuba – sarebbe disposto ad accoglierlo

EsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriItaliaEsteriEsteriEsteri
Brasile: Oltre l’orizzonte il ritorno alla crescita
Loris Zanatta, docente di storia dell'America Latina presso l'Università di Bologna, ci spiega come il Brasile può ritornare a crescere attraverso una riforma del sistema politico
di

“Il sistema politico brasiliano… è totalmente inadeguato per un Paese che oramai è uno delle grandi potenze del mondo. Il Brasile…non può più sorreggersi su di un sistema politico così primitivo..ha bisogno di una riforma politica, che sia in grado di semplificare il suo ordine politico”.

EsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriItaliaEsteriEsteriEsteriEsteri
Centro America e Stati Uniti, cooperazione necessaria
Per gli USA è una questione di sicurezza nazionale, per i paesi dell'America Latina una possibile uscita dalla povertà
di

Solamente attraverso un approccio alternativo e multi-prospettico si potrà indurre la regione ad un cambio di rotta e ad una trasformazione.

EsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriItaliaEsteriEsteriEsteriEsteriItalia
‘Papa Francesco sta cercando di riavvicinare il messaggio di Gesù Cristo a quello del Profeta’
L'Imam Sayfeddine Maaroufi ci commenta l'intervento del Pontefice all'Università Al-Azhar: 'Il 'No Alla Violenza in Nome di Dio' non è stato recepito dai media occidentali'
di

‘I giornali si sono purtroppo concentrati esclusivamente sulla tematica Giulio Regeni e il rispettivo intervento del Pontefice. No alla violenza in nome di Dio è uno slogan che deve invece contrastare completamente l’immagine dei terroristi, in quanto le loro rivendicazioni rappresentano una blasfemia’