Autore Emanuele Cuda

Germania – Italia: l’ incontro tra Paolo Gentiloni e Angela Merkel Al centro dell' incontro diverse questioni. Tra le altre, anche il voto italiano del 4 marzo. Quale risultato preoccupa di più Berlino? Lo abbiamo chiesto a Gian Enrico Rusconi
di

Angela Merkel ha oggi incontrato, a Berlino, il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Numerose le questioni al centro del vertice tra i due leader rappresentanti due Nazioni il cui interscambio ha raggiunto, nel 2016, il record di 112,11 miliardi di euro

Italia – Turchia: ENI gas, un patrimonio italiano ed europeo «Nel Mediterraneo, gioca un ruolo di leadership che è funzionale agli interessi nazionali, ma anche europei»
di

In sostanza, nel bacino del Mediterraneo orientale – che comprende Libano, Egitto, Israele e Cipro – ENI è un player fondamentale soprattutto dopo la scoperta di Zohr. Anche a Cipro, dove ha investito tra i blocchi più importanti, ha fatto questa recente scoperta nel pozzo Calypso 1.

Turchia – Italia: è tensione per la nave ENI bloccata a largo di Cipro C’è una via d' uscita alla recente crisi scaturita dal blocco della nave di ENI? Ne abbiamo parlato con Valeria Talbot
di

L’area contestata da Ankara si trova ad est dell’Isola, nell’ area marina prospiciente  la Repubblica Turco Cipriota del Nord (RTCN) riconosciuta solo dalla Turchia la quale sostiene che l’ unilateralità delle esplorazioni «minano i diritti inalienabili sulle risorse naturali dei turco-ciprioti»

Germania: Merkel – Schulz, è di nuovo Grosse Koalition La strada sarà in salita o in discesa? Ne abbiamo parlato con il Professor Gian Enrico Rusconi
di

«Ne è valsa la pena». Con queste parole Angela Merkel ha commentato l’ ennesimo tour de force per arrivare ad un’intesa sul futuro governo di Grande Coalizione. «Stanchi, ma felici, l’accordo c’è. Finalmente» ha scritto su whatsapp la leadership del Partito socialdemocratico tedesco, l’ SPD.

Stati Uniti: la dottrina nucleare di Donald Trump Il Pentagono ha annunciato la nuova strategia americana. Ma in cosa consiste?
di

«Mantenere un efficace deterrente nucleare è molto meno costoso che combattere una guerra che non siamo riusciti a scoraggiare » sostiene il Segretario alla Difesa James Mattis, riponendo l’ accento sulla necessità di un arsenale nucleare quale inesauribile fonte di deterrenza, oltre che di assicurazione per gli alleati e valido strumento contro la proliferazione.