Autore Emanuele Cuda

Esteri
La NATO secondo Donald Trump
Le questioni in discussione al summit di Bruxelles spiegate dal Generale Vincenzo Camporini, vicepresidente dello IAI
di

‘Lui sta facendo un gran rumore sull’impegno finanziario dei singoli Paesi. Potrà portare qualche aggiustamento, ma Paesi come l’Italia o come la Germania non ci arriveranno mai. Ma bisognerebbe considerare tutto, anche lo sforzo logistico, lo sforzo operativo e la disponibilità di uomini e mezzi’

EsteriEsteri
Donald Trump e Papa Francesco, tra politica e religione
Cosa implica l'incontro tra i due leader? Lo chiediamo a Piero Schiavazzi, docente di Geopolitica Vaticana
di

‘Trump si presenta con 100 miliardi di dollari di armi sottoscritti con l’Arabia Saudita. Quindi quello di domani è come un dialogo fra sordi. Sono troppo diversi. Incarnano due masse geopolitiche che sono venute allo scontro e che sono la globalizzazione e la de-globalizzazione. Punti di contatto? Impossibili’

EsteriEsteriEsteri
Iran: Rouhani vince la sfida elettorale
Il bilancio delle elezioni iraniane, secondo Annalisa Perteghella
di

“Le dichiarazioni anti-iraniane fatte ieri da Trump e il fatto stesso di aver scelto Arabia Saudita ed Israele come destinazioni del suo primo viaggio all’ estero lanciano un chiaro messaggio all’Iran”.

EsteriEsteriEsteriEsteri
Iran: la forza delle donne
La situazione delle donne iraniane spiegata da Farian Sabahi. Il risultato elettorale peserà sul loro futuro
di

“Hanno sfruttato quelli che in Occidente vengono letti come svantaggi, anche la segregazione, per raggiungere l’emancipazione”

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Iran: donne, le battaglie non finiscono mai
La situazione delle donne nel Paese, alla vigilia del voto
di

Ghaemi: ‘È una lotta in corso e dipende da quando la repressione finirà. Non c’è dubbio che le donne saranno alla testa del cambiamento e della riforma nel Paese’

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Cina: la nuova via della diplomazia
Il post Belt and Road Forum. Il parere di Michele De Gasperis, Presidente dell’Ufficio per l’Italia dell’ OIUC
di

Gentiloni: ‘Dal vertice è arrivato un messaggio controcorrente. Tutto da verificare, ma che dimostra come una parte del pianeta che si è riunita intorno all’idea della Via della Seta, punti al superamento delle barriere’

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Iran: accordo nucleare divisivo più che mai?
Per Rouhani arriva il conto dell'accordo che ha polarizzato gli osservatori in Iran come in Occidente
di

L’accordo sul nucleare, che “è stato permesso dalla leadership suprema di Khamenei” potrebbe non avere un peso secondario nella vittoria o nella sconfitta del Presidente uscente Rouhani.

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Francia: Macron conquista l’Eliseo
La vittoria di Emmanuel Macron e il futuro politico della Francia spiegata da Jean Pierre Darnis, esperto dello IAI
di

“Macron è un prodotto dell’elite, dell’establishment francese, ma che ha rotto la dialettica politica destra-sinistra, attraverso un movimento che non è un partito”, Le Pen? “Batosta nettissima”

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Arabia Saudita, decisore sempre più globale?
Il nuovo corso della politica estera dell'Arabia Saudita sui principali scenari mondiali: ne parliamo con Giuseppe Dentice, ricercatore ISPI
di

Il rinnovato dinamismo economico-commerciale, culturale e diplomatico potrebbe far acquisire all’Arabia Saudita un nuovo status di decisore sempre più globale, in grado di intervenire e influenzare le dinamiche extra-regionali sempre più interconnesse con lo scenario mediorientale e internazionale”

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Venezuela: tra Papa Francesco e Trump, la rivoluzione di Maduro ha i minuti contati?
La rivoluzione in atto in Venezuela spiegata da Mauro Bafile, direttore de La Voce d' Italia
di

‘Con il ritiro del Paese dall’Osa, il governo abbandona l’organismo più importante del continente americano ma non per questo resterà isolato. Il Paese è sull’orlo dell’esplosione sociale, sarebbe opportuno un accordo con il Fondo Monetario Internazionale. La guerra civile non conviene a nessuno’

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Francia, elezioni presidenziali: Macron re di cuori?
Il Professor Darnis, esperto dello IAI, spiega il primo turno delle presidenziali francesi e i suoi possibili sviluppi, anche in vista delle elezioni legislative
di

“Se Macron vince, lì si apre tutto un altro gioco. Gioco che deve vedere Macron solidificare la sua offerta, trasformare al massimo il suo partito in modo tale da presentare candidati in ogni circoscrizione”

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Turchia: il referendum e il tramonto della democrazia
Quale futuro attende Ankara dopo il voto? Risponde M. Zuhdi Jasser
di

‘E’ una sconfitta per la libertà e la democrazia. L’unica speranza ora sono le manifestazioni pubbliche, i raduni e un movimento se non addirittura una rivoluzione’