Autore Virgilio Carrara Sutour

Italia
A Sud del Sudan: l’orizzonte della pace tradito. E l’Italia? Guerra perenne e riconfigurazioni territoriali. Prospettive di lettura, nell’ambito di un ‘ravvicinamento’ italiano ed europeo in grado di guardare al di là del passato coloniale
di

Non possiamo ignorare il fatto che la macro-regione del Corno d’Africa è indissolubilmente legata alla storia italiana. Per ciò che riguarda il Sudan e il Sud Sudan, Paese off-limits per le guerre e il lungo embargo subito, l’Italia è attiva con progetti di cooperazione allo sviluppo e di intervento umanitario. Si prospettano anche nuovi rapporti con le imprese italiane per il bisogno urgente di infrastrutture.

ItaliaEsteriEsteriItaliaItaliaEsteriItalia
L’Italia a fianco dell’ONU Posizione e ruolo di Roma, fra transizioni politiche e sfide costitutive per le Nazioni Unite. Dialogo aperto con il Prof. Luciano Tosi, dell'Università di Perugia
di

‘L’Italia ha assunto un ruolo di crescente rilievo nell’ambito delle Nazioni Unite. Roma vuole una riforma del Consiglio di Sicurezza ispirata a una maggiore democraticità dell’organo, a una sua maggiore efficienza nonché rispondenza all’evoluzione della realtà internazionale’

ItaliaEsteriEsteriItaliaItaliaEsteriItaliaItalia
Francia vs Italia: dal ‘vicinato’ all’interesse comune? Intervista a Michele Marchi, esperto in Storia politica della Francia e Ricercatore presso l’Università 'Alma Mater Studiorum' di Bologna
di

Frizioni, intersezioni, partenariato: la relazione tra due Paesi potenziali attori dell’integrazione europea: ‘Per Macron il tavolo italiano è di grandissima importanza. Dal punto di vista di Roma, la vera scommessa è ritagliarsi un ruolo di primo piano quando verranno ridistribuite le carte all’interno del condominio franco-tedesco’

ItaliaEsteriEsteriItaliaItaliaEsteriItaliaItaliaEsteri
La dimensione sociale e il cuore dell’Europa Il recupero del welfare in una nuova prospettiva: l’Unione sociale europea. Intervista al Prof. Maurizio Ferrera, Ordinario di Scienza Politica all’Università di Milano
di

‘L’Unione sociale europea dovrebbe essere una ‘architettura’ che conserva, naturalmente stimolandone la modernizzazione, i sistemi nazionali di protezione sociale, ma gestisce e contrasta, da un lato, le esternalità che il mercato interno produce’. ‘Gli obiettivi di welfare sono sempre stati posti in secondo piano rispetto a quelli fiscali e macroeconomici’

ItaliaEsteriEsteriItaliaItaliaEsteriItaliaItaliaEsteriEsteri
L’Italia e l’interesse comune europeo: ragioni di sussistenza La nuova Agenda di Juncker e la sfida dell’integrazione. Intervista al Prof. Maurizio Cotta, dell’Università di Siena
di

Lontano da un modello intergovernativo, basato sulla gerarchia interna tra Stati forti e subalterni, l’indirizzo integrazionista proposto da Juncker, manda in crisi, nella durata, le polities che hanno consolidato le entità politiche nazionali per tutto il corso del Novecento

ItaliaEsteriEsteriItaliaItaliaEsteriItaliaItaliaEsteriEsteriItaliaItalia
Una nuova storia europea, ‘spazio’ di proiezione per l’Italia del tempo presente Tra crisi sovrapposte e deficit di europeismo, le opportunità per costruire una soggettività europea restano aperte, anche a ritmi differenziati
di

«Con riguardo al sentimento antieuropeo che è cresciuto in Italia negli ultimi anni, contro un futuro che si annuncia difficile, ci rifugiamo nei sentimenti passati. All’Italia…

ItaliaEsteriEsteriItaliaItaliaEsteriItaliaItaliaEsteriEsteriItaliaItaliaItaliaItalia
Pianeta hotspot. Oltre la prassi amministrativa? Ragioni istitutive dei 'punti di crisi'. La spinta della Legge Minniti-Orlando e le faglie aperte di un sistema a ‘protezione accelerata’
di

Il ‘punto caldo’, termine mutuato dalla vulcanologia, è riferibile, tra i molteplici contesti semantici, al luogo in cui è in corso un conflitto internazionale.  Nel sistema…

1 2 3 6