Autore Fulvio Beltrami

Esteri
Burundi: Trump chiede al Consiglio di Sicurezza ONU di intervenire
La mossa diplomatica potrebbe essere il preludio di una svolta politica o militare, sostenuta da Israele che coinvolgerebbe la East African Community, Unione Africana e Unione Europea con l’obiettivo di rimuovere il regime HutuPower di Nkurunziza
di

Assieme alla lobby ebraica americana Israele sembra aver convinto l’Amministrazione Trump della necessità di un attacco preventivo. Tel Aviv, Washington e le Nazioni Unite sarebbero riuscite a mobilitare la comunità internazionale.

EsteriEsteri
Elezioni in Kenya, è caos nelle nomination
Queste elezioni determineranno se il Paese ritornerà negli orrori di violenze etniche come è successo nel 2007 oppure se riuscirà a voltare pagina
di

A cinque giorni dalla scadenza imposta dalla commissione elettorale nessuna delle due coalizione politiche è in grado di presentare chiare nomination mentre le battaglie tra i vari supporter infuriano nelle strade provocando allarme tra la popolazione e costringendo la polizia ad intervenire

EsteriEsteriEsteri
Congo, rinnovo mandato MONUSCO. Vince la linea Trump.
Significativi i tagli finanziari e riduzione degli effettivi mentre il Congo sta vivendo il periodo più caotico e pericoloso della sua storia.
di

L’esito del voto presso il Consiglio di Sicurezza (risoluzione n. 2348) ha visto trionfare la linea americana del Presidente Donald Trump. Il mandato alla MONUSCO è stato rinnovato fino al 31 marzo 2018 ma sono stati imposti pesanti tagli finanziari che obbligano ad una sostanziale riduzione degli effettivi militari.

EsteriEsteriEsteriEsteri
Fake news a parte, il problema è la democratizzazione dell’informazione
Il disegno di legge Gambaro molto probabilmente sarà archviato, ma il problema resta, e serve guardare oltre la superfice, il problema è l'indipendenza vera dei giornalisti
di

Le fake news sono veicolate non da siti informativi alternativi riconosciuti, ma da siti ed autori anonimi, che attribuiscono alla notizia falsa inventate fonti autorevoli, e poi spesso riprese dai media ‘ufficiali’ in quanto considerate notizie ad effetto e quindi più redditizie

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Rwanda, elezioni 2017: i pericoli vengono dall’esterno
Altro che opposizione dell'Occidente al terzo mandato di Kagame
di

Primo fattore di rischio è rappresentato dalla attuale situazione in Congo e Burundi. Cruciali saranno le future relazioni con Francia e Stati Uniti. E le prime crepe al ‘sistema Rwanda’ vanno riparate subito

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteri
Sudafrica: Zuma deve cadere
L'EFF si rivolge ai militanti e alla base elettorale del partito di Nelson Mandela invitandoli ad unirsi alla lotta
di

I media occidentali hanno fatto circolare la notizia manipolata che a condurre la protesta sia stato il partito boero Alleanza Democratica, sorretto dalla classe imprenditoriale bianca sudafricana. Al contrario rientra nella campagna ‘Zuma must fall’ ideata dal partito marxista di Julius Malema

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriEsteri
Uganda: la Cina blocca il monopolio francese sul petrolio
La CNOCC ha bloccato la transazione finanziaria Total-Tullow, e ha proposto alla prima di dividere a metà la quota
di

La decisione presa dal governo di appoggiare le attuali rivendicazioni della CNOOC è stata presa dopo serie consultazioni interne in quanto è nota la politica eversiva della Francia in Africa per imporre i propri interessi economici strategici

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriEsteriEsteri
Sud Sudan: Governo accusa gli USA di sostenere i ribelli
Gli Stati Uniti starebbero organizzando una coalizione tribale contro Salva Kiir con l’obiettivo di instaurare un Governo amico per assicurarsi le fonti energetiche a scapito di Cina e Uganda
di

L’interventismo militare americano punta milioni di dollari sull’odio etnico, così il Sud Sudan si sta avviando a divenire un conflitto regionale che potrebbe compromettere la sicurezza nazionale del Sudan e dell’Etiopia, altresì si stanno ponendo le basi per una serie di guerre etniche

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriEsteriEsteriEsteri
In Libia il mercato di schiavi: in Sudan il tragitto della morte
L’inchiesta condotta dalla Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (OIM) accende i riflettori sugli accordi del Governo italiano con la Libia del 2 febbraio e del 31 marzo con Tebu, Suleiman, e Tuareg che sarebbero proprio i gestori del traffico
di

I migranti ridotti in schiavitù provengono dal Niger e dal Sudan, altro Paese con il quale il Governo italiano ha stretto accordi sull’immigrazione e noto per la discutibile gestione dei flussi migratori

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Trump dichiara la Somalia zona di guerra americana
Per Washington è di importanza regionale l’annientamento del gruppo terroristico Al-Shabaab
di

Il contenimento del DAESH nel Paese non compromette l’alleanza economica e militare con il primo partner americano del Medio Oriente, l’Arabia Saudita, nonostante esso sia il principale finanziatore del gruppo terroristico somalo

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Burundi, parola d’ordine Barahwera: ‘Ammazzateli tutti’
Manifestazioni protette dai terroristi ruandesi FLDR e nuovi messaggi genocidari
di

Il giornalista David Gakunzi: ‘Una parte della popolazione burundese è considerata dal regime come già morta! L’indottrinamento quotidiano delle masse, la macchina di distruzione messa a disposizione, gli assassini di centinaia di burundesi sono segnali chiari’