Autore Fulvio Beltrami

EsteriEsteriEsteri
Burundi, la lunga mano di Buyoya dietro l’inchiesta CPI Il lavoro certosino di Pierre Buyoya dietro all'inchiesta che la Corte sta conducendo; il regime ora uccide i suoi stessi uomini degli squadroni della morte, anche quello che uccise le 3 suore italiane
di

Ecco in esclusiva le vicende che hanno reso possibile alle Nazioni Unite e a CPI di avere finalmente le prove inconfutabili e i testimoni chiave per allestire il primo Processo di Norimberga africano, quello contro Pierre Nkurunziza

EsteriEsteriEsteriEsteri
Rwanda, immigrati da Israele: più business che solidarietà Patto segreto stipulato sulla pelle di rifugiati: 30.000 immigrati dovrebbero essere nel Paese africano, che incasserà 5.000 dollari per ogni rifugiato accolto
di

Il Rwanda ha la più alta percentuale di densità di popolazione della regione e il problema delle terre è inserito nelle logiche di sicurezza nazionale. Dove possono vivere questi 30.000 deportati cacciati da Israele? Potranno rifarsi una vita in Rwanda, trovare un lavoro?

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Piano Marshall per l’Africa: altro che ‘aiutare a casa loro’ Se non vi è la volontà di contribuire a risolvere le problematiche sociali che originano l’immigrazione, a cosa serve?
di

C’è solo al voglia di di contrastare l’espansione economica della Cina e di evitare la realizzazione di un piano geostrategico per rendere il continente una potenza mondiale e privare l’Occidente delle risorse naturali africane, utilizzandole per lo sviluppo industriale ed economico dell’Africa e dell’Asia

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Libia: la joint task force pro-migranti che danneggia gli interessi italiani Il piano prevede una serie di iniziative umanitarie in stretta sinergia con operazioni militari. In prima linea Francia e Germania
di

Prendendo come pretesto la sicurezza degli immigrati ridotti in schiavitú, Parigi e Berlino intendono assicurarsi il controllo dei suoi immensi giacimenti di petrolio e gas naturale a scapito dell’Italia. E poi fermare il flusso di migranti

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Uganda: ‘Red Pepper’ rivela il piano contro Kagame e viene chiuso Il quotidiano è accusato di aver pubblicato un falso articolo che avrebbe gravi implicazioni sulla sicurezza e stabilità nazionale e regionale
di

Negli ultimi sei anni ha pubblicato inchieste compromettenti. In questa rivela che il Presidente Museveni starebbe utilizzando un network di oppositori per organizzare un colpo di Stato in Rwanda, rovesciare il Presidente e far eleggere un Presidente tutsi ‘amico’

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Repubblica Centrafricana: dove un vescovo dialoga con l’Islam Nzapalainga ha indetto una marcia della pace nei quartiere musulmani della capitale, lanciando un significativo messaggio all’intera popolazione
di

Una marcia per rispondere alla ripresa del conflitto interreligioso che ha toccato sia la cittadina di Kaga Bandoro che i quartieri musulmani della capitale Bangui. Con questa manifestazione si è voluto dire che la Chiesa Cattolica non supporta le milizie cristiane, ma le condanna alla pari delle milizie musulmane Seleka

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Kampala, capitale di spie e intrighi regionali Guerra politico-diplomatica tra Uganda e Rwanda: un fitto gioco di spionaggio che vede manovratori gli amici-nemici Museveni e Kagame
di

Ufficiali di Polizia sotto controllo del Generale Kaile Kayihura da tempo agivano per conto del Governo ruandese forse per creare le condizioni idonee ad un cambiamento di regime in Uganda, dietro ci sarebbe il Presidente rwandese in prima persona

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Zimbabwe, quale futuro nel dopo-Mugabe? La possibilità di un Governo di unità nazionale che veda riunito il partito al potere, il Zanu-Pf, e l’opposizione sembra però alquanto improbabile
di

Se tutti si sono voluti liberare di Mugabe e sopratutto di Grace, nessun intende rinunciare a privilegi e ricchezze che il regime attuale garantisce. In realtà quello che è successo è un regolamento di conti all’interno di un sistema politico ed economico destinato a dominare ancora per molto tempo la vita del Paese

EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
EsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Zimbabwe: i retroscena del colpo di Stato che ha messo fine all’era Mugabe Ecco che cosa è davvero successo. Il quotidiano zimbabwano ‘The Independent’ ci racconta la vera storia del colpo di Stato
di

La fuga verso la salvezza in Sudafrica del vicepresidente Emmerson Mnangagwa, le acrobazie dell’esercito per farlo fuggire, fino all’arresto del ‘dinosauro africano’

1 2 3 14