Autore Redazione

Esteri
Kuki Gallmann vittima della siccità o del clima politico?
Clima sociale particolarmente pesante in vista delle elezioni e nel contesto di un territorio dove le tribù sono pesantemente armate e in lotta tra loro
di

Molti residenti ritengono che la colpa sia da attribuire ai politici locali che incitano alla violenza per le imminenti elezioni di agosto con l’obiettivo di allontanare oppositori ed elettori che li contrastano, promettendo in cambio accesso a terreni privati

EsteriEsteriEsteri
Chi è Macron? il (forse) Presidente senza partito
39 anni, europeista convinto della necessità di riformare l'Unione, ora ha poche settimane per il ballottaggio e per risolvere il problema principale: darsi un partito per poter governare
di

Macron dovrà lavorare sul doppio binario: da una parte vincere il 7 maggio, dall’altra riuscire a trasformare En Marche in un partito capace di portare a casa il maggior numero di seggi possibile alle elezioni legislative di giugno

EsteriEsteriEsteriEsteri
Francia, Macron en marche verso l’Eliseo
Il primo turno delle presidenziali, con una partecipazione di circa l'80% degli aventi diritto, manda al ballottaggio del 7 maggio: Emmanuel Macron e Marine Le Pen
di

L’Europa tira un sospiro di sollievo e punta su Macron, attorno a lui si sta formando un fronte per bloccare Le Pen, i candidati che sono rimasti fuori, ad esclusione di Melenchon, si sono schierati con il giovane indipendente centrista, che però è privo di un partito alle spalle

EsteriEsteriEsteriEsteriItalia
Earth Day 2017: la terra si sta consumando. Meglio svegliarsi
Appello all'Unione Europea per una direttiva urgente ma anche ai governi nazionali. In Italia da 1 anno la legge sul contenimento del consumo di suolo è ferma al Senato
di

Ogni giorno in Europa vengono degradati 500 ettari di terra fertile, negli ultimi 40 anni è diventato improduttivo il 30% dei terreni coltivabili, e il cemento si mangia anche l’Italia

EsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteri
Presidenziali Francia, i profili dei candidati
Ecco chi sono Emmanuel Macron, Marine Le Pen, François Fillon, Jean-Luc Mélenchon e Benoit Hamon
di

L’ascesa di Marine dopo l’allontanamento del padre dal Front National, la grande carriera di Francois rovinata negli ultimi mesi dallo scandalo che ha coinvolto la moglie, la crescita ‘bloccata’ di Benoît, la svolta centrista di Emmanuel e il socialista deluso Jean-Luc

EsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriEsteri
Presidenziali in Francia: è lotta all’ultimo voto (e sondaggio)
La partita sembra tutt'altro che scontata, forse mai come questa volta
di

E’ il centrista Macron, candidato di ‘En Marche’, ad essere in testa con il 23% davanti alla leader del Front National Le Pen, che è al 22,4%. Ma occhio alla rimonta di Mélenchon. Alta però la frammentazione della società francese

EsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriEsteriEsteri
Parigi, terrore ISIS nell’urna delle presidenziali
Attentato, ieri sera, contro la Polizia agli Champs Elysees: 1 morto e 2 feriti gravi. L’ISIS vota Le Pen?
di

Quanto peserà questo ennesimo attentato sul voto di domenica? Il ‘combattente’ del Califfato ha scelto il momento e il luogo praticamente quasi perfetto nell’ottica della ‘strategia del terrore’ ISIS

EsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriEsteriEsteriEsteri
Presidenziali francesi: mercati meno preoccupati
Credit Suisse: scenario europeista il più probabile
di

«riconoscendo questi fattori di rischio, il nostro scenario di base è che la vittoria andrà a un candidato europeista, favorevole alle riforme».

EsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Israele, 1000 prigionieri palestinesi in sciopero della fame
Amnesty da ragione alle denunce dei palestinesi
di

Rami Hamdallah, Primo Ministro palestinese, il Consiglio Nazionale Palestinese e l’organizzazione Hamas hanno dichiarato di sostenere lo sciopero: «Avvertiamo Israele di fare alcun male ai prigionieri che scioperano. Qualsiasi ritardo nel rispondere alle loro richieste scatenerà il caos in tutte le prigioni. Tutti i carcerati si uniranno contro chi minaccia loro e la loro dignità».

EsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
La scomoda posizione della Corea del Sud
Schiacciata tra Cina e USA, e tecnicamente ancora in guerra con il suo vicino
di

Nonostante il sogno di una riunificazione guidata da Seul il cambiamento dello status quo regionale è rischioso per tutte le potenze in gioco.

EsteriEsteriEsteriEsteriItaliaEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteriEsteri
Corea del Nord, hacker americani dietro all’ultimo test fallimentare?
E' troppo tardi per impedire la corsa agli armamenti, e gli USA neutralizzano i singoli lanci
di

Pence ha dichiarato che «nelle due settimane scorse il mondo ha visto la forza del nostro nuovo Presidente nelle azioni in Siria e Afghanistan. La Corea del Nord farebbe bene a non mettere alla prova le forze americane in questa regione»

1 2 3 7