News

Giocare al coglione

L'Indro Logo
Download PDF

E così Irene ti ha finalmente presentato una sua amica…è carina?

Non cambiare discorso, Anse’. Cazzo, per una volta nella mia vita parlo sul serio!

Ho capito, è un cesso.” – cerco di farlo incazzare, per evitare di rientrare nel discorso che lui vuole affrontare. Sta funzionando, il suo orgoglio prende il sopravvento. Alza la voce è diventa purpureo.

No, se proprio vuoi saperlo è una bellissima ragazza, ed è anche simpatica, spigliata e venerdì ci rivediamo. Ora, se hai finito con le cazzate sulla mia vita sessuale, possiamo tornare seri per un attimo o dobbiamo continuare a coglioneggiare per il resto della serata? No, perchè se è questo il gioco a cui vuoi giocare, conosco benissimo le regole, sono un asso. Sono il campione dei campioni, ti faccio il culo a strisce, a questo gioco. Sono così bravo a giocare a fare il coglione che ad una gara di coglioni arriverei secondo, e sai perchè? Perchè sono coglione!” – ma se le prepara, le sogna la notte, o cosa?

Voglio innervosirlo ancora un po’, quindi dopo questo fantastico soliloquio – uscire con Irene fa bene alla mia dialettica – fingo di non aver ascoltato.

Scusa, stavi dicendo?” – sorrido.

La reazione non è quella che mi aspettavo, perchè Rocco si incazza davvero, e si alza dalla sedia.

Mi rendo conto che forse stavolta ho esagerato, capisco quanto possa essere stato difficile per lui venire a cercarmi, dirmi che vuole aiutarmi.

Forse ho davvero bisogno di lui, forse è davvero l’unico a potermi dare una mano

Ho ferito i suoi sentimenti…sembra roba da femminucce ma si sa, i duri hanno un cuore tenero. O due cuori?

Boh, chi se lo ricorda più…

Advertising
Native Advertising

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>